Seminari


2020


L’idea architettonica per un ponte pedonale e il suo design strutturale
27 Marzo

Tipologie strutturali per una progettazione strutturale ottimale - esempi di ponti
26 Marzo

CORSO breve - Modeling of Offshore Structures, dr. Nicholas Fantuzzi (Università Alma Mater, Bologna)
18-19 febbraio

Research topics on passive suppression of oscillations using non-linear vibration absorbers - Prof. Guilherme Rosa Franzini Department of Structural and Geotechnical Engineering Escola Politécnica, University of São Paulo, Brazil
7 Febbraio 2020
This seminar brings some research topics developed at Escola Politécnica - University of São Paulo on passive suppression of oscillations using non-linear vibration absorbers (NVAs). Numerical studies have been developed in the last three years focusing on mitigation of parametric excitation and some flow-induced vibration phenomena. Considering a rigid body assembled onto an elastic support of time-dependent stiffness, the numerical results show that the NVA is able to bound the response of the main structure even in a scenario in which unbounded solutions are expected. Numerical results also show that the suppressor also leads to a decrease in the oscillation amplitudes due to vortex-induced vibration and galloping. Finally, for the problem of a pipe conveying fluid, the use of the NVA leads to bounded structural responses even for supercritical velocities.
CORSO - TEORIE STRUTTURALI - Prof. A. Paolone
24, 26, 28 febbraio

2019


Wind-induced Vibrations on Long – Span Bridges: Importance of Wind Load Uncertainty Propagation - Luca Caracoglia Department of Civil and Environmental Engineering, Northeastern University, Boston, Massachusetts, USA
11 Dicembre 2019

Sicurezza in caso di incendio su edifici storici. Modellazione ed esodo.
24 Maggio 2019
L’articolato campo della prevenzione incendi abbraccia molti settori, dall’edilizia civile a quella industriale senza tralasciare anche il settore storico-monumentale. D’altronde è risaputo che il rischio incendi investe spesso edifici a carattere storico (biblioteche, archivi, teatri, ecc.), ove tali manufatti edilizi impongono un oculato adeguamento che a volte, si discosta dalle classiche regole per gli innumerevoli vincoli architettonici ed estetici. Alla luce dei concetti introdotti dal nuovo codice di prevenzione incendi del 3 agosto 2015 l’obiettivo dei seminari è quello di divulgare precise indicazioni, anche mediante l’uso di modellazione computerizzate, relative al sistema di esodo con l’intento di assicurare che gli occupanti possano raggiungere o permanere in un luogo sicuro, a prescindere dall’intervento dei Vigili del fuoco.
AN INVITATION TO ERGODIC THEORY WITH A VIEW TOWARDS MATHEMATICAL BILLIARDS _ II
7 Febbraio 2019
.A mathematical billiard is the mechanical system of a point particle traveling in a planar domain subject only to elastic collisions with the boundary of the domain (assumed to be infinitely massive). Systems of this kind have wide application in the physical sciences. I will start by giving a light but mathematically rigorous description of a billiard system, trying to show what features of this description lead to the observed properties of the dynamics (e.g., regular, chaotic, etc.). Ergodic theory is the branch of mathematics that studies the properties of a “dynamical system” from a stochastic/probabilistic point of view. It is the main and perhaps only mathematical tool to study systems, such as chaotic billiards, that admit no exact prediction. I will introduce the most basic notions of ergodic theory, together with some elementary examples of dynamical systems, with a view towards the paradigm of the chaotic billiard.
Promoting societal well-being by designing sustainable and resilient infrastructure: Engineering tools and broader interdisciplinary considerations.
18 Marzo 2019
.
AN INVITATION TO ERGODIC THEORY WITH A VIEW TOWARDS MATHEMATICAL BILLIARDS _ I
4 Febbraio 2019
A mathematical billiard is the mechanical system of a point particle traveling in a planar domain subject only to elastic collisions with the boundary of the domain (assumed to be infinitely massive). Systems of this kind have wide application in the physical sciences. I will start by giving a light but mathematically rigorous description of a billiard system, trying to show what features of this description lead to the observed properties of the dynamics (e.g., regular, chaotic, etc.). Ergodic theory is the branch of mathematics that studies the properties of a “dynamical system” from a stochastic/probabilistic point of view. It is the main and perhaps only mathematical tool to study systems, such as chaotic billiards, that admit no exact prediction. I will introduce the most basic notions of ergodic theory, together with some elementary examples of dynamical systems, with a view towards the paradigm of the chaotic billiard.
MECCANICA MACROSCOPICA CON PRESCRIZIONI COSTITUTIVE MICROSCOPICHE
30 Gennaio 2019
Le capacità predittive di ogni modello ingresso-stato-uscita di un sistema dinamico sono condizionate dalle informazioni costitutive relative al sistema modellato. Tipicamente, il punto debole dei modelli della meccanica dei mezzi continui (macroscopica per definizione) è costituito dalla prescrizione costitutiva della tensione. A mio giudizio, questo è dovuto a una specificazione troppo povera dello stato istantaneo del sistema, che si riduce alla coppia (deformazione, velocità di deformazione) di ogni elemento del mezzo. Una cura radicale di questa sindrome consiste nell’associare a ciascun elemento del mezzo continuo un piccolo nugolo di particelle, corredato delle dovute prescrizioni costitutive microscopiche, e di accoppiare in maniera accorta la dinamica macroscopica del mezzo — affrancata da ricette costitutive macroscopiche — con quella dei sistemi discreti di particelle ad esso associati.
COME COSTRUIRE CAMPI DI SFORZO ASSOCIATI A MOTI MOLECOLARI
15 Gennaio 2019
Esporrò una mia versione della procedura di Irving-Kirkwood-Noll per costruire la controparte macroscopica delle interazioni a distanza in un sistema particellare tipico. In particolare, mostrerò che tale controparte, per quel che ne deriva dal meccanismo diffusivo microscopico, si può interpretare come un campo di sforzo analogo a quello associato al nome di Cauchy in meccanica dei continui, mentre la parte che deriva dai moti di fluttuazione si può riguardare come un termine di sorgente nell'equazione di bilancio della quantità di moto.

2018


IL POTERE MULTISCALA DEL CONCETTO DI POTENZA SPESA
5 Dicembre 2018
Le nozioni di potenza spesa in uso in meccanica molecolare e in meccanica dei continui verranno introdotte e commentate. Nessuna delle tre procedure adoperate fin qui per trasferire informazione dalla scala microscopica a quella macroscopica (di Irving&Kirkwood, Hardy-Murdoch e Di Carlo) si è avvalsa dell'ipotesi ragionevole che la potenza spesa, uno scalare invariante, sia considerata un invariante di scala. Di questa ipotesi verranno discusse le conseguenze. Lungo la strada verranno anche presentate brevemente le nozioni collaterali indispensabili per seguire il flusso dell'argomentazione centrale.

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma