Presentazione







In attuazione della sua vocazione multidisciplinare, il Dottorato è articolato in due curricula:



- Storia delle dottrine e delle istituzioni politiche;

- Teoria dei processi socio-culturali, politici e della cooperazione internazionale



Sono presenti al suo interno le seguenti aree di studio: Storia del pensiero politico e filosofia politica; Storia moderna e contemporanea; Storia delle istituzioni politiche; Storia e teoria delle relazioni internazionali e dei processi di cooperazione economica, sociale e culturale; Teoria politica e sociale; Sociologia dei processi politici, giuridici e culturali.



Il corso di dottorato intende offrire un'approfondita conoscenza delle dinamiche costitutive ed evolutive della politica moderna e contemporanea, indagate attraverso una esaustiva prospettiva interdisciplinare.



Principali direttrici di ricerca del Dottorato sono:



- Lo studio in chiave storica e teorica delle elaborazioni discorsive e concettuali sulla politica, l'approfondimento dei suoi fondamenti epistemici e categoriali, alla luce delle più recenti riflessioni storiografiche;

- L’analisi dei processi contemporanei di governance nei loro più recenti sviluppi nel dibattito nazionale e internazionale, a partire da una prospettiva storico-comparativa;

- Lo studio delle relazioni internazionali e dei rapporti di cooperazione, in chiave storico-ricostruttiva e in relazione alle attuali sfide dell’”epoca globale”;

- Lo studio dei processi di trasformazione socio-culturale, giuridica e politico-istituzionale, con particolare riferimento alle dinamiche di cambiamento della società globalizzata;

- Lo studio e l’analisi politica delle relazioni e dei conflitti culturali, sociali e religiosi.



Specifici obiettivi formativi del Corso sono:



- L'approfondimento dello studio dei processi storici e delle teorie scientifiche nelle discipline politologiche, filosofiche, sociologiche e giuridiche.

- L'acquisizione di una sicura padronanza delle metodologie della ricerca empirica.

- Lo sviluppo di una solida consapevolezza teorica negli ambiti tematici di pertinenza del dottorato;

- Il conseguimento di competenze e di abilità professionali necessarie per interpretare e "governare" le dinamiche evolutive dei fenomeni sociali, politici, economici e istituzionali contemporanee, anche con riguardo alle pari opportunità e ai processi di cooperazione internazionale.



Gli obiettivi saranno perseguiti, in primo luogo, attraverso la creazione di una community di studenti e docenti che, condividendo saperi e professionalità provenienti da diverse aree delle scienze umane, storiche, politiche e sociali, svilupperà gli strumenti metodologici e concettuali per valorizzare e, al contempo, superare i “confini disciplinari”.



Le attività a tal fine programmate saranno articolate in un percorso formativo obbligatorio, così strutturato:



1) Un primo livello comune a tutti gli studenti del dottorato per il primo anno, capace di fornire le competenze teoriche e metodologiche per l’analisi dei processi politici, culturali e sociali e in grado di offrire conoscenze su alcune aree di interesse generale;



2) Un secondo livello caratterizzante la specifica area di studi di interesse di ciascun dottorando (già nel primo anno, e specificamente nel secondo e nel terzo).


In evidenza

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma