Relazione annuale


a.a. 2018-19

Relazione annuale delle attività didattiche e formative svolte dal Dottorato di ricerca in Filosofia nell'a.a. 2018-19 ed elenco dei Dottori di ricerca che hanno superato l’esame finale nell’anno 2019.
La relazione annualesi articola nei seguenti punti:
a. Moduli del Collegio Docenti
b. Seminari permanenti
c. Seminari organizzati e promossi dal Dottorato
d. Attività integrativa della didattica
e. Esame finale
f. Visiting professor


(A) MODULI DEL COLLEGIO DOCENTI
Il Dottorato ha organizzato i seguenti moduli seminariali:

(1) Elettra STIMILLI, Teoria e critica della teologia politica: Schmitt, Benjamin e Taubes
Il modulo ha offerto una prima introduzione generale, volta a mettere in luce i nodi problematici fondamentali sul tema, ed è quindi proseguito attraverso la lettura e l'interpretazione dei testi in programma, nell'intento di individuare il nucleo metafisico della teologia politica schmittiana attraverso una sua analisi critica, che è emersa dal confronto con prospettive totalmente differenti, come quella di Walter Benjamin e Jacob Taubes.

(2) Simone POLLO, L’etica filosofica dopo Darwin
La teoria dell’evoluzione elaborata da Darwin non rappresenta una rivoluzione solo nel campo delle scienze biologiche. Come già evidente sin dalla pubblicazione dell'"Origine delle specie", le sue ricadute sulla riflessione filosofica (e in particolare etico-filosofica) sono molteplici e dirompenti. Questo modulo intende presentar alcune di queste ricadute, così come sono state elaborate dall’etica filosofica fra XIX e XX secolo, e fornire le coordinate per comprendere gli attuali intrecci fra analisi filosofico-morale e scienze del vivente.

(3) Mariano CROCE, Le parole o le cose? I modi della filosofia contemporanea
Il modulo si è concentrato su quelle nuove ontologie che mettono in questione la preminenza del linguaggio come accesso al mondo e prendono le distanze dalle tradizionali bipartizioni del pensiero moderno (come, ad esempio, natura-cultura, naturale-artificiale, umano-nonumano). A partire da due approcci (che condividono alcune premesse, ma discordano negli esiti fondamentali), ovvero l'ontologia piatta e il realismo speculativo, il modulo rintraccia quelle tendenze più recenti in ambito epistemologico che hanno effetti sulla natura stessa della teoria e in particolar modo della teoria politica. In altre parole, si intende riflettere su come la revisione delle coordinate di fondo di alcune delle attuali metodologie filosofiche conduca a un radicale ripensamento del ruolo del/la teorico/a rispetto all'oggetto d'analisi. La teoria, in ambo gli approcci analizzati, a dispetto delle pur notevoli differenze, diventa strumentazione di immediatamente attività politica, che contribuisce a produrre l'oggetto attorno a cui essa si esercita.

(4) Anna Lisa SCHINO, Le passioni della politica e della religione secondo Hobbes
Il modulo si è articolato in quattro seminari nel corso dei quali sono stati affrontati i seguenti temi: La teoria hobbesiana delle passioni; Le passioni della politica; La religione è una passione; Le passioni del profeta. Nel corso dei seminari si è partiti da un’analisi e un commento storico-critico dei testi hobbesiani per passare a una discussione generale sulle più recenti tendenze della storiografia hobbesiana e a una riflessione sui temi affrontati che sollecitasse una partecipazione attiva da parte dei dottorandi.


(B) SEMINARI PERMANENTI
Il Dottorato ha organizzato i seguenti seminari permanenti:

(1) Seminario permanente di FILOSOFIA TEORETICA
- Responsabile docenti: prof.ssa Donatella DI CESARE
- Responsabile dottorandi: Flavio Luzi, Giulia Dettori
- Obiettivi: Il seminario permanente di Filosofia teoretica nasce in collaborazione con il Centro di Filosofia Italiana e Continentale. Si propone di tematizzare alcuni snodi teoretici fondamentali della tradizione filosofica occidentale, con l’obiettivo di promuovere il confronto fra professori, ricercatori, dottorandi e studenti. Il seminario è articolato in forma di lezioni, conferenze, giornate di studio e convegni tenuti da studiosi italiani e stranieri e offre anche ai dottorandi l’opportunità di sottoporre le proprie ricerche a colleghi e professori

- 18 marzo (aula VIII, 14.30-19.30): Convegno La vocazione politica della filosofia
- 29 marzo (aula VIII, 17.30-19.30): Annarosa BUTTARELLI (Università di Verona): La filosofia delle donne: pensiero dell'esperienza
- 8 aprile (aula VIII, 16.30-18.30): Miquel SEGURÒ (Universitat Oberta de Catalunya; Universitat Ramon Llull): La filosofia politica di Karl Jaspers
- 11 aprile (aula VI, 14.30-16.30): Mario TRONTI (Senatore della Repubblica): Filosofia e Politica
- 17 aprile (aula II, 14.30-16.30): Conferenza di Howard CAYGILL (Kingston University of London)
- 14 maggio (aula VI, 14.30-18.30): Giornata di studi su Jacob Taubes


(2) Seminario permanente di ESTETICA
- Responsabile docenti: prof. Stefano VELOTTI
- Responsabile dottorandi: Manuel Maximilian Riolo
- Obiettivi: Il seminario permanente di Estetica del Dottorato di ricerca in Filosofia della Sapienza - Università di Roma, è offerto in collaborazione con la CiEG – Cattedra Internazionale Emilio Garroni (www.cieg.info). Questa collaborazione nasce dal fatto che il pensiero di Emilio Garroni (1926-2005) ha segnato profondamente la Scuola romana di estetica, che intende l’estetica come filosofia non speciale, vale a dire come filosofia tout court, impegnata a riflettere sul senso dell’esperienza in genere, e non solo su quella artistica. Negli anni passati, il seminario ha preso spunto da alcuni temi già indagati da Garroni (il problema del senso comune o Gemeinsinn kantiano – nelle sue valenze teoretiche, estetiche e politiche –, lo statuto della percezione e dell’immaginazione, la dimensione spaziale e temporale dell’esperienza artistica, e così via). Quest’anno il tema intorno a cui ruota il seminario è quello dell’attenzione: una nozione al centro della discussione filosofica e psicologica, di grande rilievo per l’estetica, ma diventata una merce di grande valore all’epoca del Web e dei social. Il seminario affronterà il tema dell’attenzione nei suoi aspetti teoretici, estetici, sociali e politici.

- 17 aprile (aula IV, 17.30-19.30): Martino FEYLES, L’attenzione in Husserl
- 24 aprile (aula IV, 17.30-19.30): Antonio VALENTINI, Attenzione fluttuante e mètis alla luce della riflessione di François Julien
- 7 maggio (aula IV, 17.30-19.30): Pietro MONTANI, Attenzione e schematismo tecnico
- 15 maggio (aula IV, 17.30-19.30): Dario CECCHI, Navigare il fiume della coscienza. Due paradigmi di attenzione estetica: John Dewey e Susanne K. Langer


(3) Seminario permanente di ETICA: Wittgenstein: etica e cultura
- Responsabile docenti: prof. Piergiorgio DONATELLI
- Responsabile dottorandi: Luca Tenneriello
- Obiettivi: Il Seminario permanente di Etica si propone di esplorare la riflessione filosofica sull’etica a partire dal pluralismo delle agende normative e dei lessici teorici: dalle questioni fondative, ai temi della natura umana nella sua sfera quotidiana e della vita comune, alla psicologia filosofica, all’etica sociale, alla bioetica e alle questioni delle relazioni con il mondo non umano e con l’ambiente, nonché allo studio della storia dell’etica come fonte di nuove genealogie dei problemi attuali. Il Seminario privilegia lo stile filosofico analitico, che consente di fare dialogare approcci critici indipendenti (dal liberalismo etico di J.S. Mill e John Rawls all’etica delle capacità di Martha Nussbaum, all’antitrascendentalismo di Amartya Sen, all’etica della cura, alla teoria femminista e gli studi di genere, al perfezionismo morale di Stanley Cavell, alla prospettiva concettuale wittgensteiniana di Cora Diamond, alla concezione delle tecniche dell’io di Michel Foucault, alle più recenti forme di naturalismo etico) con discipline diverse come le scienze naturali, il diritto, la teoria politica, la scienza cognitiva e le scienze sociali.

- 14 marzo (aula VIII, 14.30-16.30): Piergiorgio DONATELLI (Sapienza Università di Roma): Wittgenstein, un paradigma nella filosofia contemporanea
- 21 marzo (aula VIII, 14.30-16.30): Sarin MARCHETTI (Sapienza Università di Roma): Quietismo: due variazioni sul tema
- 4 aprile (aula VIII, 14.30-16.30): Cecilia ROFENA (Università Ca’ Foscari Venezia): Morfologia e sinossi in Wittgenstein
- 18 aprile (aula VIII, 14.30-16.30): Federico LIJOI (Sapienza Università di Roma): Filosofia e terapia: Wittgenstein e Freud
- 9 maggio (aula VIII, 14.30-16.30): Luca MARCHETTI (Sapienza Università di Roma): Incontrare il mondo: reazioni estetiche ed emozioni in Wittgenstein
- 16 maggio (aula VIII, 14.30-16.30): Sandra LAUGIER (Université Paris 1 Panthéon-Sorbonne): Wittgenstein on Subjectivity and Voice
- 18 giugno: Conference: Wittgenstein and Pragmatism
- 19 settembre (aula VIII, 14.30-16.30): James CONANT (University of Chicago, Universität Leipzig)
- 26 settembre (aula VIII, 14.30-16.30): Silver BRONZO (Higher School of Economics, Moscow): Pensiero e linguaggio nel Tractatus


(4) Seminario permanente di STUDI ANIMALI: Gli studi animali in Italia: una ricognizione a partire da alcuni studi recenti
- Responsabile docenti: prof. Simone POLLO
- Responsabile dottorandi: Giulia Iannucci, Leonardo Ursillo
- Obiettivi: il Seminario permanente intende promuovere discussioni e analisi su temi e metodi degli Studi animali (Animal studies). A questo campo di ricerca interdisciplinare oltre alla filosofia contribuiscono altre scienze umane e sociali (sociologia, studi letterari, storia, storia e critica delle arti visive ecc.) e le scienze naturali (biologia evoluzionistica, etologia, psicologia, neuroscienze, scienza cognitiva, geografia ecc.). Oggetto delle ricerche e delle analisi del campo degli studi animali sono, oltre i confini più tradizionali dell’etica filosofica, la questione animale, ovvero lo status degli animali non umani, la loro concettualizzazione e le molteplici declinazioni delle interazioni umane con essi. A partire dalla cornice naturalistica di spiegazione e studio del mondo vivente offerta dalla teoria darwiniana, temi di indagine sono, ad esempio: il contributo della ricerca biologica alla comprensione degli animali non umani e le ricadute sulla vita umana; la storia delle rappresentazioni delle forme di vita animali nella letteratura e nelle arti visive; la comprensione delle interazioni fra umani e non negli ambienti urbani. Questi e altri temi vengono esaminati attraverso l’organizzazione di convegni, seminari di studio, tirocini e scuole di formazione.

- 8 aprile (aula X, 16.30-19.30): A partire da Sguardi animali (Mimesis 2018) Silvia AMODIO, Silvia PANIZZA e Stefano VELOTTI discutono con l’autore, Felice CIMATTI.
- 29 aprile (aula X, 16.30-19.30): a partire da Piccoli equivoci tra noi animali (Zanichelli 2015) Francesco FERRETTI, Stefano GENSINI e Augusto VITALE discutono con l’autore, Giorgio VALLORTIGARA.
- 14 maggio (aula X, 16.30-19.30): a partire da Etica e animali (Il Mulino 2018) Eugenio LECALDANO e Gianfranco PELLEGRINO discutono con l’autore, Federico ZUOLO
- 20 maggio (aula X, 16.30-19.30): partire da Primo non maltrattare. Storia della protezione degli animali in Italia (Laterza 2018) Marita CANDELA, Gianluca FELICETTI e Margherita PITTALIS discutono con l’autrice, Giulia GUAZZALOCA.
- 3 giugno (aula X, 16.30-19.30): a partire da Uomini e animali nel medioevo (Il Mulino 2018) Cristiana FRANCO, Stefano PERFETTI e Luisa VALENTE discutono con l’autrice, Chiara FRUGONI.


(5) Seminario permanente ECOEVOLUZIONE E COGNIZIONE: Ambienti e migrazioni umane: una storia di ecosistemi, evoluzione di linguaggi e cognizione
- Responsabile docenti: prof. Simone POLLO
- Responsabili dottorandi: Giulia Iannucci, Leonardo Ursillo, Marco Casali
- Obiettivi: negli ultimi anni, il seminario permanente di Ecoevoluzione e Cognizione del Dottorato in Filosofia si è andato sempre più organizzando attorno a temi che permettessero un dialogo interdisciplinare da un lato e intergenerazionale dall’altro, fra noti esperti e giovani ricercatori di vari settori. Dopo gli incontri degli ultimi anni dedicati a Organismi e macchine a Epistemologie del vivente e al rapporto tra Scienza e Società, il ciclo di seminari di quest’anno ha l’obiettivo di esplorare il vasto campo delle migrazioni umane. La complessità, ma anche la pregnanza per l’attualità, che caratterizza questo tema, saranno trattate secondo lo stile ormai collaudato del Seminario, ossia tra attualità della ricerca scientifica, storia delle idee scientifiche e politiche culturali. L’argomento verrà così analizzato tenendo conto dell’aspetto storico-biologico, di quello antropologico, paleo-antropologico ed ecologico, rivolgendo l’attenzione alle più recenti ricerche sul fenomeno delle migrazioni, remote e recenti, quali vero e proprio motore della storia umana e della sua evoluzione, alle loro ricadute sulla genesi dei concetti ideologici come ‘razza’, alle conflittualità, agli avanzamenti e agli arretramenti culturali in merito: tra passato e presente. Alla luce di ciò verranno anche esaminati e discussi aspetti linguistici, cognitivi e filosofici legati al migrare, come fenomeno-processo basilare dell’umanità, dell’umanizzazione, e tutt’ora in continuo svolgimento.

- 20 marzo (aula IV, 16.30-19.00): Antonello LA VERGATA (UniMoRe), Razzismi; Leonardo URSILLO (Sapienza), Schiavismo e abolizionismo fra Erasmus e Charles Darwin
- 10 aprile (aula IV, 16.30-19.00): Giorgio MANZI (Sapienza), Storie di un bipede migrante; David CECCARELLI (TorVergata), Pitecofobia e origini centro-asiatiche: storia di un equivoco
- 22 maggio (aula IV, 16.30-19.00): Ilaria TANI (Sapienza), Identità linguistiche: il multiculturalismo e le sue critiche; Massimo VEDOVELLI ; (Siena), Nuovi contatti di lingue e culture tra superdiversità e translanguaging
- 12 giugno (aula IV, 16.30-19.00): Elena GAGLIASSO (Sapienza), Costruire-Inseguire habitat; Stefano PILOTTO (Sapienza), Il prisma tecnologico: per una storia materiale delle migrazioni umane
- 20 novembre (aula IV, 16.30-19.00): Carmela MORABITO (TorVergata), L’altro nelle neuroscienze cognitive; Giulia IANNUCCI (Sapienza), Una prospettiva eco-devo sull’identità del soggetto
- 28 novembre (aula IV, 17.30-19.30): Stefano POGGI presenta: "Paradigmi (2/2019)" Field theories. Psychology, linguistics, biology. Sono presenti Marina De Palo (curatrice), Elena Gagliasso, Fiorenza Toccafondi e Filomena Diodato (autrici).


(6) Seminario permanente di STORIA DELLE SCIENZE DELLA MENTE E DEL CERVELLO

- Responsabile docenti: prof. Nunzio ALLOCCA
- Responsabile dottorandi: Eleonora De Caroli
- Obiettivi: il Seminario permanente di Storia delle scienze della mente e del cervello si propone di affrontare alcuni dei temi portanti della riflessione filosofica-scientifica elaborati in età moderna e contemporanea, al fine di analizzarne gli aspetti nodali sia dal punto di vista storiografico sia epistemologico: il dibattito sul Mind-Body Problem tra filosofia, medicina e neuroscienze; la storia della Psicologia, con particolare riferimento alle ricerche in Italia e al loro legame con il contesto internazionale; la storia delle scienze della mente e della cognizione in rapporto allo sviluppo delle tecnologie e degli ambienti mediali. Gli incontri si configureranno come momenti di confronto e di indagine interdisciplinare a cui prenderanno parte studiosi, docenti e ricercatori esperti provenienti dall’ambito filosofico, tecnico e scientifico.

- 13 marzo (aula IV, 11.30-13.30): Gian Vittorio CAPRARA (Sapienza Università di Roma), La psicologia della personalità: un ponte tra natura e cultura
- 27 Marzo (aula IV, 11.30-13.30): G.P. LOMBARDO, G. MORGESE, G. CIMINO, V. FANO, Il contributo dell’Epistemologia alla Storia delle scienze psicologiche (in occasione della pubblicazione del volume di G.P. Lombardo e di G. Morgese, Epistemologia e storia della psicologia, Edizioni PIGRECO, Roma, 2019)
- 17 Aprile (aula IV, 11.30-13.30): Carlo LAI (Sapienza Università di Roma): Il correlato neuropsicologico: farmaci e psicoterapia
- 14 Maggio (aula IV, 11.30-13.30): Fiorenzo LAGHI (Sapienza Università di Roma): La condizione dello spettro autistico in età adolescenziale



(7) Seminario permanente di STORIA DELLA FILOSOFIA: Persuasione, suggestione, fascinazione e carisma. Governo delle coscienze e processi di pensiero
- Responsabile docenti: prof.ssa Anna Lisa SCHINO
- Responsabile dottorandi: Paola Mastrantonio
- Obiettivi: il Seminario permanente di Storia della filosofia è organizzato dai docenti dei settori storico filosofici del Collegio del Dottorato con la finalità di offrire ai dottorandi dei diversi curricula un’occasione per approfondire temi e metodi di lavoro degli storici della filosofia dall’antichità ai giorni nostri.

- 11 gennaio (aula II, ore 15.30-17.30): Gaetano LETTIERI, Persuasione retorica e carisma teologico tra Cicerone e Agostino
- 22 gennaio (aula II, ore 15.30-17.30): Francesco FRONTEROTTA, Persuasione e retorica nel Gorgia di Platone
- 29 gennaio (aula II, ore 15.30-17.30): Emidio SPINELLI, «Elena non ha colpe...»: persuasione retorica e fascino psicagogico in Gorgia
- 12 febbraio (aula II, ore 15.30-17.30): Sandro LANDI, «A persuadere o a dissuadere una moltitudine». Processi di pensiero e governo dei collettivi in Machiavelli
- 14 febbraio (aula II, ore 15.30-17.30): Anna Lisa SCHINO, Meccanismi di persuasione e dottrine sediziose in Hobbes
- 19 febbraio (aula II, ore 15.30-17.30): Stefano BANCALARI, Il linguaggio come dominio di Nessuno: Heidegger e la retorica del Si
- 26 febbraio (aula II, ore 17.30-19.30): Marcello MUSTÈ, Egemonia e filosofia nel pensiero di Antonio Gramsci



(C) SEMINARI organizzati e promossi dal Dottorato

- 7 febbraio 2019, Alessandro GUETTA (INALCO, Paris) Traduzioni e lessici filosofici manoscritti nell'Italia ebraica, tra fine '500 e inizio '600
- 12 febbraio 2019, Giovanni VENTIMIGLIA (Università di Lucerna): Tommaso d’Aquino e le dottrine non scritte di Platone
- 8 aprile 2019, Olga LIZZINI (Amsterdam): Avicenna e il Liber de causis: potenza e potere
- 10 aprile 2019, Andrew BENJAMIN (Kingston University): What and where is human Daimon. Heidegger and Heraclitus DK 119
- 11 aprile 2019, Ermanno MALASPINA (Università di Torino): Le emozioni nello stoicismo e il dolore del De providentia di Seneca
- 15 aprile 2019, Gàbor BETEGH (University of Cambridge): The Statesman’s Myth (Plt. 268d5-277c6). What it achieves and what it fails to do?
- 15 aprile, Giuseppe CECERE (Bologna), Taṣawwuf. Appunti per una storia della mistica musulmana: dai primi asceti alle grandi confraternite sufi (ss. VII-XIV)
- 15 aprile 2019, Giuseppe CECERE (Università di Bologna): Taṣawwuf appunti per una storia della mistica musulmana: dai primi asceti alle grandi confraternite sufi (ss. VII-XIV)
- 17 aprile 2019, Howard CAYGILL (Kingston University of London - Visiting Professor Sapienza): In via di estinzione? La vita sulla terra
- 29 aprile 2019, Jean-François COURTINE (Paris Sorbonne): Philosophia transcendantalis vs. ontologia Kant et la Philosophie transcendantale des Anciens
- 6 maggio 2019, Vincent CARRAUD (Université Paris 4 Sorbonne): Les premières choses qu’on peut connaître en philosophant par ordre
- 6 maggio 2019, Joan TRONTO (University of Minnesota): Caring democratically: a response to neopopulism
- 9 maggio 2019, Francesca Romana BERNO (Università di Roma Sapienza): Disgrazie esemplari. Gli esempi storici nel De providentia di Seneca
- 9 maggio 2019, Howard CAYGILL (Kingston University of London - Visiting Professor Sapienza): On Resistance. A Philosophy of Defiance
- 21 maggio 2019, Marita GIMÉNEZ-CANDELA (Universitat Autònoma de Barcelona): La trasformazione dello status giuridico degli animali: scienza e diritto
- 24 maggio, Caterina BORI (Bologna): al-Qurʼān
- 28 maggio 2019, Chiara CRISCIANI (Università di Pavia): Medicina e filosofia nel Medioevo
- 29 maggio 2019, Eugenio LECALDANO (Professore emerito Sapienza): La persona umana fra immagine manifesta e immagine scientifica
- 29 maggio 2019, Veena DAS (John Hopkins University), The Texture of the Ordinary
- 30 maggio 2019, Sandra LAUGIER (Université Paris 1, Pantheon-Sorbonne), Taking Care of Life Forms
- 30 maggio 2019, Paola MARRATI (John Hopkins University), Learning to Live
- 30 maggio 2019, Bhrigupati SINGH (Brown University), Heroin Addiction and the Conduct of Life: Ordinary Ethics amidst an Opioid Epidemic in India
- 30 maggio 2019, Anne-Marie CHRISTENSEN (University of Southern Denmark), Going Off the Rails in Ethics. Models and Experiences
- 30 maggio 2019, Estelle FERRARESE (Université de Picardie-Jules-Verne), The Precarity of Moral Dispositions. The Force of Forms
- 30 maggio 2019, Sarin MARCHETTI (Sapienza Università di Roma), Irony and Redescription
- 30 maggio 2019, Piergiorgio DONATELLI (Sapienza Università di Roma), The Social and the Ordinary
- 30 maggio 2019, Andrew BRANDEL (Harvard University), The Ethics of Writing in Exile
- 30 maggio 2019, Caterina BOTTI (Sapienza Università di Roma), The Precarity of Human Encounters: What Does It Mean to Be a Caring Person?
- 31 maggio, Paula CARUSI (Roma): L'Islam e le scienze. La medicina
- 3 giugno, Cristina D'ANCONA (Pisa): La cosmologia del De causis
- 7 giugno, Massimiliano LENZI (Roma): Avicenna e la ricezione medievale della definizione aristotelica dell’anima
- 10 giugno, Francesco ZAPPA (Roma): Tafsīr. Aspetti dell'esegesi coranica classic
- 20 giugno 2019, Bernhard WEISS (Cape Town University): Normativity, Correction, Retraction and Logic
- 20 giugno 2019, Luca TRANCHINI (Tübingen University): ’Defeasible Refutations’ for Intuitionistic Logic
- 20 giugno 2019, Cesare COZZO (Sapienza, University of Rome): The Fallibility of Deduction
- 20 giugno 2019, Francesco MONTESI (Sapienza, University of Rome): Different Ways of Defeating Assertion
- 18 giugno 2019, Sandra LAUGIER (Université Paris 1 – Pantheon Sorbonne): Concepts of the Ordinary
- 18 giugno 2019, Sami PIHLSTRÖM (University of Helsinki): Transcendental Solipsism in Wittgenstein: Pragmatist Remarks
- 18 giugno 2019, Piergiorgio DONATELLI (Sapienza Università di Roma): Rorty, Democracy, and the Self
- 18 giugno 2019, Rosa CALCATERRA (Università di Roma Tre): Peirce and Wittgenstein on ‘Inner Processes’
- 18 giugno 2019, Roberta DREON (Università Ca’ Foscari Venezia): The Stream of Language: Did Wittgenstein Misunderstand James?
- 18 giugno 2019, Naoko SAITO (Kyoto University): The Soul and Its Society: Dewey, Cavell, and Wittgenstein
- 18 giugno 2019, Sarin MARCHETTI (Sapienza Università di Roma): Neopragmatist Uses of Wittgenstein
- 18 giugno 2019, Federico LIJOI (Sapienza Università di Roma): The Quest for Certainty: Wittgenstein and Dewey
- 16 settembre 2019, James CONANT (University of Chicago; Leipzig University): The Analytic Tradition
- 16 settembre 2019, Giuseppina D’ORO (Keele University), How to (and Not to) Defend the Manifest Image
- 16 settembre 2019, Devin FITZPATRICK (University of Oregon), Bridging the Pragmatic Divide over Normativity
- 16 settembre 2019, Jakub CAPEK (Charles University Prague), Perceptual Faith and Interrogative Thought: - Merleau-Ponty and His Pragmatists Readers
- 16 settembre 2019, Ondrej SVEC (Charles University Prague), Joint Lesson from Phenomenology and - Pragmatism for the Enactive Approach to Cognition
- 17 settembre 2019, Maeve COOKE (University College Dublin), Pragmatism and Critical Theory
- 17 settembre 2019, Mahon O’BRIEN (University of Sussex), Nothing Against Metaphysics
- 19 settembre 2019, James CONANT (University of Chicago; Leipzig University): Wittgenstein and the Interdependence of Sign and Symbol
- 24 settembre 2019: Lorenzo GRECO (Oxford University): In cerca del carattere perfetto: Hume e le virtù
- 15 ottobre 2019, paolo PECERE (Università di Roma Tre): Dall’estetica del paesaggio alla nascita dell’ecologia: I. Kant e A. von Humboldt
- 28 novembre 2019, Arianna FERMANI (Università di Macerata): Aristotele e l’infinità del male
- 4 dicembre 2019, Gianfranco PELLEGRINO (LUISS): Il valore della natura ibrida nell’antropocene
- 11 dicembre 2019, Lisa PIAZZI (Università di Pisa): Lucrezio in Occidente
- 11 dicembre 2019, Emily GROSHOLZ (Penn State University) Biology, Big Data, Scientific Meaning and Politics


(D) ATTIVITÀ INTEGRATIVA DELLA DIDATTICA
L’attività di formazione e ricerca dei dottorandi del II e III anno ha previsto anche la frequenza, con coinvolgimento attivo del dottorando in attività integrative della didattica, di un modulo scelto tra gli insegnamenti di Laurea Magistrale impartiti dai docenti del Collegio. A tale proposito si rimanda ai corsi svolti dal Corso di Laurea magistrale in Filosofia per l’a.a. 2018-19.



(E) ESAME FINALE
Nell’anno 2019 hanno superato l’esame finale i seguenti Dottori di ricerca:

- Giorgio ASTONE (ciclo 31): Synch - tra l’attimo e l’evento; (giudizio: molto buono)
- Miranda BOLDRINI (ciclo 30): Etica, immaginazione e realtà in Iris Murdoch; (giudizio: ottimo con lode)
- Manfredi CAMICI (ciclo 31): Unione e deliberazione: una prospettiva discorsiva per l’Unione Europea; (giudizio: ottimo con lode)
- Andrea D’AMMANDO (ciclo 31): Il circolo estetico e il guardare-attraverso: la riflessione sull’arte di Emilio Garroni; (giudizio: ottimo con lode)
- Tiziana DI FABIO (ciclo 31): Giustizia e philia: politica e filosofia nell’epicureismo greco; (giudizio: ottimo)
- Mohammadreza ILOONKASHKOOLI (ciclo 31): Neorealismi 2.0: dal film partecipato al documentario. Interattività e testimonianza nel cinema; (giudizio: molto buono)
- Fiorenza LUPI (ciclo 30): Normatività e creatività nella riflessione di Georges Canguilhem; (giudizio: ottimo con lode)
- Francesco MARIANI (ciclo 31): L’oggetto esterno nella filosofia trascendentale. Dai Principi metafisici alla Confutazione dell’idealismo; (giudizio: ottimo)
- Alberto NETTUNO (ciclo 31): Resistenza e carcere; (giudizio: ottimo con lode)
- Ludovico NISI (ciclo 31): ‘Come se fossi presente’. Immaginazione, desiderio e decisione negli Esercizi spirituali di Ignazio di Loyola; (giudizio: ottimo con lode)
- Stefano PILOTTO (ciclo 31): Normatività della vita e normatività della tecnica. Evoluzione e invenzione tra Canguilhem e Leroi-Gourhan; (giudizio: ottimo con lode)
- Federica PITILLO (ciclo 31): Il ruolo del Verstand negli scritti jenesi di Hegel (1801-1805); (giudizio: ottimo con lode)


(F) VISITING PROFESSOR
Visiting Professor presso il Dottorato di Filosofia:
- Gàbor BETEGH (University of Cambridge); aprile 2019;
- Howard CAYGILL (Kingston University of London); aprile 2019;
- Sandra LAUGIER (Université Paris 1, Pantheon Sorbonne); aprile-maggio 2019.


© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma