Presentazione

Il Dottorato di Ricerca in Informatica ha il fine di preparare Dottori di Ricerca in tutte le principali aree della ricerca in Informatica contemporanea. Il Dottorato si pone come obbiettivo una qualità formativa in linea con i più alti standard internazionali. Il collegio di dottorato annovera tra i suoi membri i vincitori di cinque ERC grants (unico dottorato di ricerca di Informatica a livello nazionale), due IBM Faculty Award, cinque Google Faculty Awards, 3 Google Focused Awards, un vincitore di Marie Curie fellowship e un vincitore di Sloan fellowship.

I nostri Dottori di Ricerca devono essere in grado di svolgere in completa autonomia e coordinare attivita' di ricerca nell'ambito del mondo accademico o di istituti di ricerca internazionali, sia, a seconda della loro formazione, di concepire e dirigere progetti di sviluppo di sistemi informatici innovativi per affrontare problemi complessi, anche interdisciplinari, che emergono nella sfera industriale di avanguardia. A tal fine i dottorandi debbono acquisire solide basi sia dei fondamenti che degli aspetti applicativi dei vari settori dell'informatica, conoscere approfonditamente il metodo scientifico di indagine, comprendere e utilizzare gli strumenti metodologici di altre discipline che sono di supporto all'informatica ed alle sue applicazioni, imparare a valutare, comprendere ed interpretare problemi, anche complessi, caratteristici di svariati campi applicativi.

Negli ultimi anni sono state assunte iniziative più specifiche di ricerca, didattica e seminariali volte ad approfondire le conoscenze dei candidati nell'area delle reti, algoritmi distribuiti, informatica teorica, ingegneria del SW, sicurezza informatica, big data, intelligenza artificiale, computer vision e computer graphics, come naturale conseguenza del forte interesse che tali aree rivestono fra i membri del collegio del Dottorato in Informatica, interesse sostanziato e supportato anche da numerosi premi internazionali e dalla presenza di consistenti finanziamenti ottenuti in quest'ambito tramite progetti nazionali e europei.

Alcuni progetti, ad esempio le reti di eccellenza europee, i programmi Erasmus+ ed Erasmus Mundus, il programma Vinci, prevedono specifici fondi per consentire a studenti di dottorato di trascorrere brevi periodi presso le sedi di altri enti partecipanti alla rete di eccellenza.

In generale, la partecipazione ad attività di ricerca finanziate in ambito nazionale ed europeo contribuisce ad approfondire le competenze dei dottorati in ambiti di particolare rilievo teorico e applicativo, e la collaborazione con ricercatori di altri enti. Pertanto, la partecipazione ai progetti finanziati viene incoraggiata, ritenendo abbia una rilevante ricaduta formativa, come pure sono previste attività formative volte a sostenere lo sviluppo di competenze trasversali (capacità di scrivere e gestire progetti di ricerca su bandi competitivi, capacità di sviluppare innovazione nelle sue diverse declinazioni che spaziano dall'imprenditoria innovativa alla generazione, protezione e sfruttamento della proprietà intellettuale).


In evidenza


[16/09/2019]


© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma