Relazione annuale

RELAZIONE ANNUALE a.a. 2020-2021
 
Il dottorato di ricerca in Studi germanici e slavi, istituito nell’anno accademico 2018-2019 (34° ciclo), presenta un’impostazione comparatistica nell’ambito disciplinare del macrosettore 10M (Germanistica e Slavistica).

A partire dal 35° ciclo, in base a una convenzione stipulata con l’Università Carlo IV di Praga (Charles University) il corso di dottorato è stato accreditato come dottorato internazionale con doppio titolo; prevede un Collegio dei docenti internazionale e un piano di studi concordato e gestito congiuntamente dalle due sedi.
 
A ciascun dottorando ammesso al 35° ciclo (4 nella sede di Roma e 1 nella sede di Praga, tutti con borsa di studio) e al 36° ciclo (5 nella sede di Roma e 3 nella sede di Praga, 1 senza borsa) sono stati attribuiti un tutor e un co-advisor afferenti l’uno alla sede di appartenenza e l’altro alla sede partner.
 
Nell’anno accademico 2020-2021 l’attività didattica è stata erogata in base alla programmazione (per il dettaglio delle lezioni cfr. il calendario in calce a questa relazione), con tre cicli distinti di lezioni: di approfondimento generale, rivolte ai dottorandi del terzo anno (34° ciclo); di approfondimento specifico, rivolte ai dottorandi del secondo anno (35° ciclo): di metodologia, destinate al primo anno (36° ciclo).

Ciascuna lezione, sia di tipo metodologico, sia di approfondimento, ha previsto l’assegnazione ai dottorandi di lavori da svolgere e una successiva verifica dei risultati da parte dei docenti responsabili di ciascuna tematica. La lezione su biblioteche e archivi tradizionali e digitali ha compreso una verifica delle competenze digitali dei dottorandi.
L’impegno e il lavoro svolto dai dottorandi hanno portato all’attribuzione di 35 CFU a ciascun dottorando.
Accanto alle lezioni, è stato completato il percorso avviato nell’anno accademico precedente nell’ambito di un seminario interdisciplinare, tematicamente legato a un progetto di ricerca di Ateneo attivo nel DSEAI (The Humanities and the historical and cultural context of Central and Eastern Europe in the XXth century. Academics, translators and other literati facing wars, revolutions, regimes, responsabile prof. Annalisa Cosentino). Ai dottorandi sono assegnati compiti individuali: la redazione di una bibliografia commentata delle traduzioni italiane delle opere di un autore selezionato con la consulenza dei tutor; la preparazione di un’intervista in base alle indicazioni del prof. Alessandro Portelli.
L’impegno e il lavoro svolto hanno portato all’attribuzione di 10 CFU a ciascun dottorando. I risultati del lavoro svolto dai dottorandi saranno oggetto di una pubblicazione.
 
I dottorandi iscritti al primo anno di corso hanno seguito almeno un lettorato di una lingua dell’altro curriculum (slava i germanisti, germanica la slavista).
Per questa attività a ciascun dottorando sono stati assegnati 5 CFU.
 
Ciascun dottorando ha poi seguito, con l’assistenza del proprio tutor, attività formative e di ricerca scelte autonomamente e svolto attività propedeutiche alla scelta della tesi. Per queste attività a ciascun dottorando sono stati assegnati 10 CFU.
 
Le lezioni e i seminari erogati nel secondo semestre si sono svolti in modalità a distanza, in seguito alla limitazione delle attività in presenza causata dalla pandemia Covid-19. I dottorandi del 35° ciclo hanno seguito lezioni e seminari erogati dalla Charles University, dove avrebbero dovuto trascorrere il secondo semestre.
 
Anche la conferenza dottorale “Beyond language”, organizzata come già l’anno precedente in collaborazione con l’Università di Wroclaw e originariamente programmata in presenza, si è tenuta in modalità a distanza. Gli interventi proposti da alcuni dottorandi Sapienza sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Academic Journal of Modern Philology (https://ajmp.uni.wroc.pl/2021/12/12/vol-12-2021/; https://ajmp.uni.wroc.pl/2021/12/19/vol-14-2021/)
 
Va sottolineato che se la didattica è stata erogata secondo la programmazione prevista, tuttavia le attività di ricerca dei dottorandi, finalizzate al perfezionamento del progetto di ricerca alla base della dissertazione finale, hanno subito una certa riduzione, soprattutto nel secondo semestre, a causa delle restrizioni causate dalla pandemia da Covid-19.
 
Alcuni dottorandi sono stati autorizzati a svolgere attività didattica integrativa in base all’articolo 14, comma 5 del Regolamento vigente. Questa attività, guidata dai tutor, è stata concepita come tirocinio formativo.
 
Il colloquio di verifica del raggiungimento degli obiettivi formativi, tenutosi il 17 settembre 2021, ha avuto esito soddisfacente, con il passaggio all’anno di corso successivo di tutti i dottorandi iscritti tranne uno.
 
Nel corso dell’anno accademico 2020-2021 è stata perfezionata la convenzione con l’Istituto Italiano di Studi Germanici, che prevede, fra le varie attività in collaborazione, anche l’eventuale istituzione di una borsa aggiuntiva.
 
Nel luglio 2021 una delegazione del personale amministrativo della Charles University ha trascorso qualche giorno a Roma allo scopo di armonizzare regolamenti, procedure e deadlines, per una migliore gestione amministrativa del corso di dottorato congiunto.
 
Per il secondo anno consecutivo, il dottorato in Studi germanici e slavi ha ottenuto una valutazione eccellente da parte degli organi di valutazione di Sapienza, collocandosi al primo posto nella graduatoria interna stilata in base a indicatori specifici, fra i quali assumono particolare rilevanza ad esempio la qualificazione del Collegio e l’attività scientifica dei dottorandi.

ATTIVITÀ DIDATTICA A.A. 2020-2021 - sede Sapienza
aula riunioni 2 Sede Marco Polo, Circonvallazione Tiburtina 4

Nell'anno accademico 2020-2021 lezioni e seminari si sono svolti in presenza (sala riunioni 2, terzo piano, sede Marco Polo) e da remoto, a seconda delle esigenze di relatori e dottorandi.
 
35° ciclo (secondo anno)
Lezioni di approfondimento legate ai percorsi dei dottorandi
 
23 ottobre 2020, ore 15-18: Matteo Colombi (Università di Lipsia) – Etnicit(t)à sotto scrutinio: dimmi che Praga ti piace e (non) ti dirò di che nazione sei! - LA LEZIONE SI È TENUTA IL 26 OTTOBRE 2020 ALLE ORE 15:00 a causa della chiusura della sede per sanificazione
6 novembre 2020, ore 15-18 (on-line): Luigi Reitani – L’eredità del romanticismo nella cultura europea
19 novembre, ore 15-19 (on-line): Giampiero Moretti – Estetica e letteratura: la questione romantica
27 novembre, ore 15-19: Alessandro Catalano - R.U.R. e la nascita del robot (1920): L'ambigua distopia di Karel Čapek
 
36° ciclo (primo anno)
Lezioni metodologiche – secondo semestre
21 maggio, ore 11-14: Bruno Berni, Archivi e biblioteche tradizionali e digitali
21 maggio, ore 15-18: Camilla Miglio – Metodologie della ricerca letteraria
28 maggio, ore 11-13: Cristiano Diddi – Metodologie della ricerca filologica
28 maggio, ore 15-18: Andrea Trovesi – Metodologie della ricerca linguistica
 
Seminario sulla scrittura accademica
a cura di Federica Cognola
29 gennaio 2020
10-12: Il testo accademico: l’abstract e il progetto scientifico (Federica Cognola, lezione per il 1° anno)
12-13: I format di valutazione di progetti scientifici (Annalisa Cosentino)
14-16: Caratteristiche del linguaggio scientifico e del linguaggio persuasivo (Federica Cognola, lezione per 2° e 3° anno)
16.00-18.00: A proposito delle riviste scientifiche di area umanistica (Alessandro Catalano)
 
 
Seminario interdisciplinare
"Le letterature germaniche e slave nel contesto socio-politico europeo del Novecento", a cura di Barbara Ronchetti e Francesca Terrenato
Venerdì 11 dicembre 2020, ore 15-18: Gabriele Guerra, Ricerca e Guerra Fredda (la letteratura tedesca in Italia)
Venerdì 18 dicembre 2020, ore 15-18: Barbara Ronchetti, Ricerca e Guerra Fredda (la letteratura russa in Italia)
 
34° CICLO – terzo anno
23 aprile 2021, ore 15: prof. Christine Ivanovic, Università di Vienna: Translational Literature
20 maggio 2021, ore 15: prof. Francesco Stella, Università di Siena: A proposito della "poesia comparata"
 


CONVEGNI:


31 May-1 June 2021
BEYOND LANGUAGE 2021 (On language, democracy and nationalism)
Conferenza dottorale a cura di Piotr P. Chruszczewski (Università di Wrocław)
(con la partecipazione, per Sapienza, di dottorandi iscritti a Studi germanici e slavi e Studi in
Letterature, Lingua e Traduzione Inglese)
 
PhD Conference MARGINES, 17-18 giugno 2021


© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma