Presentazione

Obiettivo del corso di dottorato internazionale con doppio titolo, con sede amministrativa Sapienza Università di Roma e sede partner Univerzita Karlova di Praga (https://germanoslavistika.ff.cuni.cz/), è formare ricercatori con una profonda competenza negli studi germanici o negli studi slavi e una solida competenza comparatistica, che tenga conto delle numerose intersezioni fra le culture slave e le germaniche continentali in Europa.

L'ambito disciplinare coincide con il macrosettore concorsuale M10: comprende gli studi su culture, lingue e letterature germaniche e slave, dalle testimonianze più antiche di queste lingue e culture alla contemporaneità. Possono essere studiate le metodologie della ricerca filologica, linguistica e critico-letteraria, in ambito tematico, figurativo, formale, linguistico, retorico e didattico.

Fra gli indirizzi: l’ambito degli studi centroeuropei, in base a un principio storico-letterario e storico-culturale, dalla tradizione medievale da cui procedono le letterature e culture delle diverse lingue della tradizione del Sacro Impero germanico fino ai nostri giorni; gli studi culturali e interculturali, con gli interscambi di codici, paradigmi, modelli interpretativi nell’area germanica e slava e nel contatto con aree esterne, in una prospettiva interdisciplinare.

Curriculum di Studi germanici: strumenti critici e competenze di ricerca specialistica nell’ambito delle culture, delle lingue, dei testi e delle opere letterarie in una o più lingue germaniche (tedesco nelle sue varianti, danese, norvegese, svedese, nederlandese, afrikaans). Le letterature, lingue e culture delle lingue germaniche saranno approfondite singolarmente, ma studiate nel più vasto contesto dell’area germanica e slava, in un’ottica comparatistica.

Curriculum di studi slavi: Acquisizione della padronanza di strumenti critici e competenze di ricerca specialistica nell’ambito delle culture, delle lingue, dei testi e delle opere letterarie in una o più lingue slave (bulgaro, ceco, polacco, russo, serbo-croato [BCMS], slovacco, sloveno, ucraino; per quanto riguarda la fase antica e media, lo slavo-ecclesiastico). Le letterature, lingue e culture delle lingue slave saranno approfondite singolarmente, ma studiate nel più vasto contesto dell’area germanica e slava, in un’ottica comparatistica. 


In evidenza



[18/10/2021]


© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma