Presentazione

Il Dottorato di Ricerca in "Scuola di Scienze Statistiche", il cui scopo è di preparare ed avviare i propri dottorandi all'attività di ricerca nell'ambito delle Scienze Statistiche, si articola in tre curriculum:
(a) Demografia; (b) Scienze Attuariali; (c) Statistica metodologica.

CURRICULUM DEMOGRAFIA
Il curriculum Demografia si prefigge l’obiettivo di formare ricercatori e figure ad alta professionalità per tutti i ruoli in cui siano richieste competenze specifiche nello studio dei processi di popolazione (università, istituti di ricerca e centri studio pubblici e privati, sia in Italia che all'estero).
L'attività di formazione del curriculum Demografia è orientato a fornire ai dottorandi una solida conoscenza degli strumenti concettuali e metodologici necessari per lo studio della popolazione, della sua dinamica e delle interrelazioni che legano i comportamenti demografici con quelli economici e sociali. Si pensi, ad esempio, allo studio di fenomeni come l'immigrazione straniera, il processo di invecchiamento della popolazione, l’evoluzione delle forme di famiglia e di convivenza, la condizione di salute, la sopravvivenza e la longevità, le relazioni tra popolazione e ambiente, tutti fenomeni che stanno assumendo una crescente importanza nel mondo contemporaneo e le cui implicazioni avranno un impatto decisivo sugli equilibri sociali ed economici del nostro Paese. Tanto a livello micro, del singolo individuo e della famiglia, che a livello macro della popolazione, la demografia si confronta con problemi che, per essere adeguatamente compresi, necessitano di una visione multidisciplinare in grado di coniugare diversi approcci e diversi strumenti di analisi. L’economia, la sociologia, l’epidemiologia, la medicina, la biologia e l’antropologia, solo per parlare delle discipline più prossime alla demografia, entrano a pieno titolo nel bagaglio culturale e scientifico necessario al demografo per comprendere le cause e le conseguenze dei comportamenti demografici.
L’attività formativa del programma dottorale in Demografia è organizzata in modo da valorizzare questa visione multidisciplinare, senza tuttavia rinunciare ad una solida base metodologica. Al termine dei corsi i dottorandi avranno acquisito una profonda conoscenza degli strumenti metodologici propri della disciplina, ma anche degli strumenti matematici e statistici che consentono di sviluppare e gestire modelli di analisi, di simulazione e di previsione.

CURRICULUM SCIENZE ATTUARIALI
Il curriculum in Scienze Attuariali si prefigge l'obiettivo di formare ricercatori con elevata qualificazione scientifica nell'ambito delle Scienze attuariali, da inserire nelle Università, negli Enti e Istituti di ricerca scientifica, nei Centri e Uffici studio pubblici e privati, in Italia e all'estero.
L’attività di studio e ricerca dei dottorandi è fortemente incentrata su: modelli attuariali per le assicurazioni private (vita e danni), modelli attuariali per la previdenza (pubblica e complementare), teoria del rischio, riassicurazione, solvibilità, economia del rischio e delle assicurazioni, finanza matematica.
Il curriculum si caratterizza come l’unico, nell'attuale offerta nazionale dei Corsi di Dottorato, dedicato alla ricerca avanzata nell'ambito delle Scienze attuariali.
Gli obiettivi del curriculum in Scienze Attuariali vengono perseguiti attraverso un’organizzazione formativa articolata in:
a) corsi di carattere istituzionale avanzato;
b) approfondimenti tematici per l’avvio alla ricerca.
Riguardo i primi si segnalano, tra gli altri, i seguenti insegnamenti: Processi stocastici II, Teoria del rischio II, Econometria finanziaria, Metodi statistici per le assicurazioni e la finanza, Metodi Montecarlo per le assicurazioni e la finanza.
Riguardo gli approfondimenti tematici si rileva che essi sono sviluppati mediante l’istituzione di un insieme di corsi monografici, in forma di cicli di lezioni e seminari, dedicati ad argomenti di particolare interesse e attualità.
I dottorandi sono incoraggiati a trascorrere un periodo di studio e ricerca all'estero, presso Università e Centri di ricerca di particolare qualificazione scientifica nel settore delle Scienze attuariali. Tra le altre, si segnalano: ETH di Zurigo, Cass Business School di Londra, Imperial College di Londra, Università di Losanna, Università di Waterloo, SCOR di Zurigo.
Nel corso del triennio i dottorandi sono coinvolti, con un ruolo attivo, nelle iniziative culturali organizzate dal Dipartimento di Scienze statistiche: seminari, giornate di studio, riunioni scientifiche di gruppi di ricerca, workshop e convegni, nazionali e internazionali
I dottorandi, in funzione dei loro specifici interessi di ricerca, sono inseriti nei diversi programmi di ricerca attivi nel Dipartimento di Scienze statistiche, derivanti da finanziamenti di Ateneo, nazionali e internazionali.

CURRICULUM STATISTICA METODOLOGICA
Il curriculum in Statistica Metodologica forma figure ricercatori da inserire in università, enti di ricerca scientifica e uffici studi pubblici o privati, sia in Italia che all'estero. Si propone lo scopo di formare figure ad alta professionalità per i ruoli in cui siano richieste competenze specifiche nella gestione dell'"informazione statistica" nei suoi vari stadi di produzione: progettazione ed esecuzione di indagini osservazionali ed esperimenti, sviluppo di metodologie, analisi dei dati.
Questi obiettivi vengono perseguiti attraverso un’organizzazione formativa articolata in:
a) corsi istituzionali ed avanzati (formazione generale);
b) corsi monografici (approfondimenti tematici);
c) avvio alla ricerca.
La formazione istituzionale è fornita da corsi di livello avanzato tra cui: probabilità, processi stocastici, statistica multivariata, teoria delle decisioni statistiche, statistica computazionale, teoria e metodologia delle indagini campionarie, inferenza bayesiana, analisi delle serie temporali, statistica spaziale, laboratorio di statistica applicata, metodi per il data mining, metodi statistici per la genetica, metodi statistici per le prove cliniche.
Gli approfondimenti tematici vengono sviluppati attraverso l’istituzione di corsi monografici dedicati a specifici temi di interesse e di particolare attualità. L’avviamento alla ricerca costituisce l’obiettivo primario del triennio e si realizza attraverso l’individuazione di un concreto problema aperto e rilevante che, sviluppato dai dottorandi con la supervisione di docenti interni e/o esterni al Collegio, porta nel corso del triennio a risultati originali e alla compilazione della tesi di dottorato.
I dottorandi sono incoraggiati a trascorrere periodi di studio presso prestigiose università e centri di ricerca stranieri. Con alcune di queste sedi si è stabilito nel corso degli anni un proficuo e stabile rapporto di scambio. Tra le altre ricordiamo: Harvard University (USA), Penn State University (USA), Carnegie Mellon University (USA), Duke University (USA), Imperial College (UK), Università di San Pietroburgo (Russia), Novartis Pharma–methodology (CH), Università di Oviedo (Spagna), Università di Alicante (Spagna), Université de Neuchatel (Svizzera), Dublin University College (EIRE), la KAUST (King Abdullah University of Science & Technology) di Jeddah (Arabia Saudita), la EBS Universitat di Wiesbaden (Germania), I Swiss AI Lab IDSIA (Istituto Dalle Molle di Studi sull'Intelligenza Artificiale, Manno, Lugano Svizzera), la Masaryk University di Brno, Repubblica Ceca, il London Mathematical Laboratory (UK).
Nel corso del triennio i dottorandi vengono inoltre coinvolti, con un ruolo attivo, nelle iniziative culturali organizzate dal Dipartimento di Scienze Statistiche: seminari, giornate di studio, riunioni scientifiche di gruppi di ricerca, workshop e convegni, di livello sia nazionale che internazionale. I dottorandi, a seconda dei loro interessi, vengono inoltre inseriti nei diversi programmi di ricerca finanziati a livello di Ateneo, nazionale e internazionale attivi nel dipartimento.


In evidenza






© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma