Informazioni utili e istruzioni

BANDO
Annuale, entro la fine del mese di giugno.
 
CANDIDATURA
I candidati hanno 30 giorni per candidarsi. Prerequisito per l'ammissione: certificazione Cambridge o Ielts. (Possibile anche presso CLA Sapienza). Il livello richiesto è C2.
 
PROVA DI AMMISSIONE
L’esame di ammissione si svolge entro la fine del mese di  settembre.
La Commissione d'esame viene nominata  entro il mese di giugno e è composta da  3 membri effettivi – 2 Sapienza e 1 Silesia- e 3 supplenti.  La Commissione deve essere approvata dal Collegio di Dottorato  e poi  dal Consiglio di Dipartimento.
 
L’esame di ammissione si svolge attraverso una prova scritta, una prova orale e la presentazione di un progetto di ricerca.  Per la preparazione alla prova scritta, i candidati  si avvalgono di due distinte reading list in allegato in questa pagina, una per il curriculum linguistico-traduttivo e una per il curriculum letterario e culturale (letterarura inglese e letteratura anglo-americana). Per la prova scritta (saggio breve) la Commissione appronta  due terne di titoli, per ciascuno dei due curricula. Dalle due terne  verrà estratto un titolo il giorno della prova.
La valutazione della prova scritta seleziona i candidati ammessi al colloquio che verte sul progetto di ricerca proposto dal/la candidato/a.
Il progetto di ricerca va allegato alla domanda. Verranno privilegiati i progetti che fanno riferimento alle aree di ricerca specifiche del Dottorato (vedi pagina presentazione) e ai profili dei componenti del Collegio di Dottorato.
 
 
BANDO STUDENTI IN COMING (STUDENTI STRANIERI E ITALIANI CON DIPLOMA STRANIERO)
Bando annuale,  accessibile a studenti stranieri per tutti i dottorati divisi in ‘comparti’ (‘scuole dottorali’). 
Scuola dottorale per SELLT: Scuola dottorale in scienze della interpretazione della produzione culturale”.
Coordinatore: prof.  Roberto Nicolai.
I candidati stranieri, all’atto di iscrizione,  possono esprimere fino a tre preferenze, come dottorato di destinazione.
Commissione: prof. Roberto Nicolai e rappresentanti dei vari dottorati.
 
 
CORSI
Il Dottorato SELLT dura 3 anni. Si rivolge a studenti interessati all'acquisizione della padronanza di strumenti critici e conoscitivi aggiornati che consentano di elaborare ricerche specialistiche nell'ambito della letteratura, della linguistica e della traduzione, nonché delle aree culturali e disciplinari che ad esse possano riferirsi (letteratura angloamericana, letterature post-coloniali anglofone, ecc.).
Il Dottorato mira  alla formazione di competenze
a) nel quadro della storia e della periodizzazione della letteratura, con la messa a fuoco dei problemi relativi alle epoche principali ivi compresa la contemporaneità
 b) nell'analisi dei testi, prospettata alla luce delle metodologie critiche , soprattutto quelle delle culture di lingua inglese
c) nel raccordo con le teorie della letteratura, e con le altre letterature;
d) nell'indagine sulle problematiche linguistiche, viste tanto nella loro specificità comunicativa, nelle loro valenze letterarie e non letterarie, attraverso gli strumenti della stilistica contemporanea e della discourse analysis ;
e) nell’indagine sulle teorie, metodi e approcci dei Translation e Adaptation Studies, soprattutto aggiornati agli ultimi trenta anni;
f) nell’indagine sulle teorie, metodi e approcci legati alla Storia della Lingua inglese, con particolare attenzione agli studi di linguistica e pragmatica storica.
I corsi sono concepiti ogni anno per stimolare e raffinare le conoscenze e le comptenze dei dottorandi nelle aree elencate.
I anno: i corsi sono obbligatori con un massimo di due assenze.
II anno: i corsi sono raccomandati. I dottorandi sono invitati a partecipare agli eventi in calendario. Dovranno partecipare a convegni e iniziative legate ai corsi Sapienza e extra Sapienza. Dovranno produrre almeno un capitolo della tesi finale. 
III anno: i corsi sono raccomandati. I dottorandi sono invitati a partecipare agli eventi in calendario, ma l’attività principale sarà il completamento della tesi finale.
 
OBBLIGHI DI PASSAGGIO ANNO
 
Fine I anno (settembre): gli studenti 1) discutono i testi di una reading list concordata con il proprio supervisor e 2) presentano e discutono  nuove articolazioni del proprio progetto di ricerca, di fronte a una commissione composta dai supervisors dei dottorandi del ciclo in questione
Fine II anno (settembre): i dottorandi 1) consegnano almeno un capitolo della tesi; 2) discutono gli avanzamenti del proprio progetto di fronte a una commissione composta dai docenti della Silesia e dai propri supervisors.
Alla fine delle prove, il collegio dei docenti dovrà approvare ufficialmente i passaggi d’anno e comunicarli entro la prima settimana di ottobre per consentire un agevole proseguimento delle borse.
 
PERIODI DI STUDIO ALL’ESTERO E PRESSO SILESIA
E’ previsto un periodo di studio presso l’Università della Silesia (max 6 mesi) e  presso Sapienza per gli studenti polacchi. Tempi e modi da concordare con i propri supervisor. Nel corso dei tre anni, nelle fasi in cui i corsi non sono obbligatori, gli studenti possono anche trascorrere periodi presso altre sedi universitarie (tempi e modi da concordare), dove dimostrino di poter acquisire strumenti e risorse utili alla propria formazione e al progetto di ricerca. Saranno possibili in questo caso parziali finanziamenti, soprattutto nel caso in cui lo studente non abbia già una borsa.   
 
CONSEGNA TESI E VALUTATORI ESTERNI
 
Consegna tesi da parte dei dottorandi entro 31 ottobre del III anno. La tesi va caricata su apposita piattaforma Infostud.
Tre valutatori, due selezionati da Sapienza e uno da Silesia, vengono nominati e approvati dal Collegio entro settembre.
I valutatori devono produrre i giudizi entro il 31 dicembre. I valutatori  possono  a) approvare la tesi così com’è; b) richiedere correzioni minori; c) richiedere correzioni maggiori.
Se la tesi viene accettata così com’è, il dottorando dovrà svolgere l’esame entro il 28 febbraio con una commissione designata (vedi sotto).
Se i valutatori chiedono delle revisioni, il dottorando dovrà intervenire sul lavoro e consegnare di nuovo la tesi revisionata  agli stessi valutatori entro il 15 giugno dello stesso anno. I valutatori dovranno esprimere i loro giudizi entro il 31 luglio. La discussione finale si terrà con la commissione designata (vedi sotto) entro il 30 settembre.
 
COMMISSIONE E DISCUSSIONE FINALE
 
Ogni anno entro il 31 ottobre verrà proposta una Commissione per la discussione finale composta da quattro componenti – tre docenti nominati da Sapienza e uno da Silesia-. Tale commissione dovrà essere approvata dal collegio docenti e poi dal Consiglio di Dipartimento. A seconda dei giudizi dei valutatori esterni, la stessa Commissione sarà chiamata a riunirsi  per la discussione finale entro la fine di febbraio e anche , nel caso di revisioni, entro la fine di settembre.

 

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma