Offerta formativa programmata


Elenco dei corsi/attività primo anno

titolocrediti
INGLESE Giorgio, (Sapienza Università di Roma) La Commedia: prime tracce testuali e prime testimonianze - 14 novembre 2019 3
MONDELLO Elisabetta, (Sapienza Università di Roma) Il realismo dell’irrealtà. La città “nera”del romanzo italiano contemporaneo - 28 novembre 2019 3
PEDULLÀ Gabriele, (Università Roma Tre) Il Principe - 12 dicembre 2019 3
PALUMBO Matteo, (Università di Napoli Federico II) Narrazioni storiografiche e costruzioni identitarie della Nazione: la “Storia” di Francesco De Sanctis - 16 gennaio 2020 3
FABIANO Andrea, (Paris Sorbonne) Il corpo della donna in scena. Rispetto e sfida alla norma sociale nella drammaturgia italiana di ancien régime - 21 gennaio 2020 3
GIGANTE Claudio , (Université libre de Bruxelles) Zeno e la tradizione moderna - 30 gennaio 2020 3
GUGLIELMI Marina, (Università di Cagliari) La prospettiva visuale negli studi culturali italiani: approcci e metodi - 6 febbraio 2020 3
FALZONE Paolo (Sapienza Università di Roma) e GERI Lorenzo (Sapienza Università di Roma) - Accompagneranno gli allievi del I anno della Scuola di dottorato alla Biblioteca Universitaria Alessandrina, per una visita guidata alle sale della biblioteca e al suo ricco patrimonio - 18 febbraio 2020 3
MUZZIOLI Francesco (Sapienza Università di Roma) Contesto storico e attualizzazione nella critica di Walter Benjamin - 5 marzo 2020 3
CONCOLINO Bianca (Università di Poitiers) La Medea di Pasolini - 19 marzo 2020 3
GENTILI Sonia (Sapienza Università di Roma) Tutto o niente. L'Ortis foscoliano e il Bruto leopardiano - 26 marzo 2020 3
BELLUCCI Novella, (Sapienza Università di Roma) Filosofia in forma di capricci. Le Operette morali - 23 aprile 2020 3
BELLO Cecilia (Sapienza Università di Roma) Forme narrative nella poesia italiana degli anni Cinquanta: Sanguineti, Pasolini, Majorino, Pagliarani - 21 maggio 2020 3
BALDASSO Franco (Bard College NY) Curzio Malaparte, una concezione tragica della storia moderna - 28 maggio 2020 3

Eventuali maggiori informazioni per le voci sopra elencate

Si elencano le lezioni dei seminari del 35° ciclo la cui frequenza è obbligatoria nel primo anno per far acquisire metodi, conoscenze e competenze di carattere generale.
Sono previste anche attività di laboratorio per l'acquisizione di competeze bilbiografiche e informatiche (con esercitazioni)



Modalità di scelta del soggetto della tesi

Il candidato presenta il proprio progetto di ricerca durante la prova orale per l'ammissione al Dottorato di Ricerca. Il Collegio prende visione del progetto, e dopo una discussione collegiale e se serve il confronto con il dottorando l’approva.. Il Collegio nella fase preliminare può proporre alcune modifiche che saranno poi perfezionate nei colloqui tra dottorando e tutor. Per tradizione il Collegio del Dottorato in Italianistica conserva la figura del cotutor. Tutto ciò nel rispetto degli interessi e delle competenze del dottorando.

Modalità delle verifiche per l'ammissione all'anno successivo

I dottorandi presentano al Collegio una propria relazione sull'attività svolta e sullo stato della propria ricerca, accompagnata da una relazione del tutor e del cotutor. Il Collegio, valutato il percorso compiuto dal dottorando, lo ammette o meno all'anno successivo di corso.


Elenco dei corsi/attività secondo anno

titolocrediti
INGLESE Giorgio, (Sapienza Università di Roma) La Commedia: prime tracce testuali e prime testimonianze - 14 novembre 2019 3
MONDELLO Elisabetta, (Sapienza Università di Roma) Il realismo dell’irrealtà. La città “nera”del romanzo italiano contemporaneo - 28 novembre 2019 3
PEDULLÀ Gabriele, (Università Roma Tre) Il Principe - 12 dicembre 2019 3
PALUMBO Matteo, (Università di Napoli Federico II) Narrazioni storiografiche e costruzioni identitarie della Nazione: la “Storia” di Francesco De Sanctis - 16 gennaio 2020 3
FABIANO Andrea, (Paris Sorbonne) Il corpo della donna in scena. Rispetto e sfida alla norma sociale nella drammaturgia italiana di ancien régime - 21 gennaio 2020 3
GIGANTE Claudio , (Université libre de Bruxelles) Zeno e la tradizione moderna - 30 gennaio 2020 3
GUGLIELMI Marina, (Università di Cagliari) La prospettiva visuale negli studi culturali italiani: approcci e metodi - 6 febbraio 2020 3
FALZONE Paolo (Sapienza Università di Roma) e GERI Lorenzo (Sapienza Università di Roma) - Accompagneranno gli allievi del I anno della Scuola di dottorato alla Biblioteca Universitaria Alessandrina, per una visita guidata alle sale della biblioteca e al suo ricco patrimonio - 18 febbraio 2020 3
MUZZIOLI Francesco (Sapienza Università di Roma) Contesto storico e attualizzazione nella critica di Walter Benjamin - 5 marzo 2020 3
CONCOLINO Bianca (Università di Poitiers) La Medea di Pasolini - 19 marzo 2020 3
GENTILI Sonia (Sapienza Università di Roma) Tutto o niente. L'Ortis foscoliano e il Bruto leopardiano - 26 marzo 2020 3
BELLUCCI Novella, (Sapienza Università di Roma) Filosofia in forma di capricci. Le Operette morali - 23 aprile 2020 3
BELLO Cecilia (Sapienza Università di Roma) Forme narrative nella poesia italiana degli anni Cinquanta: Sanguineti, Pasolini, Majorino, Pagliarani - 21 maggio 2020 3
BALDASSO Franco (Bard College NY) Curzio Malaparte, una concezione tragica della storia moderna - 28 maggio 2020 3

Eventuali maggiori informazioni per le voci sopra elencate

I dottorandi del II e del III anno sono invitati sempre a partecipare alle lezioni, ma possono orientarsi verso temi affini alla loro ricerca, scegliendo le lezioni più vicine al loro lavoro di ricerca. Inoltre i dottorandi di II e III anno sono seguiti dai loro tutor e da una parte del Collegio dei Docenti nell'individuazione di un argomento da proporre per il seminario annuale organizzato dagli stessi dottorandi.
Nell'anno accademico 2019-20, i dottorandi hanno proposto più argomenti e seguiti dai loro tutor hanno approntato la call for paper su "Lo scaffale degli scrittori: la letteratura e altri saperi (Call e date del seminario nella sezione Call for papers creata in questo sito).



Modalità di preparazione della tesi

Il dottorando sviluppa il proprio progetto di ricerca con la guida del tutor e del cotutor, i quali lo indirizzano verso le scelte più opportune per lo sviluppo del progetto stesso. La funzione del tutor e del cotutor non si esaurisce naturalmente qui, ma si estende all'intero sviluppo della stesura della tesi. Il dottorando è stimolato a confrontarsi il più possibile con studiosi e tendenze critico-interpretative esterne alla Sapienza. Per tale ragione molti dottorandi scelgono su eventuale consiglio dei tutor di partecipare a convegni nazionali e internazionali concernenti il loro ambito di ricerca e di ampliare il loro studio a fonti e repertori in ambito nazionale ed estero. Inoltre in alcuni casi il tutor agevola l'opportunità offerta dal dottorato di svolgere un periodo di studio e ricerca all'estero.

Modalità delle verifiche per l'ammissione all'anno successivo

I dottorandi presentano al Collegio una propria relazione sull'attività svolta e lo stato della propria ricerca, accompagnata da una relazione del tutor e del cotutor. Nel secondo anno il tutor richiede al dottorando di predisporre già un piano articolato del lavoro di ricerca. Il Collegio, valutato il percorso compiuto dal dottorando, lo ammette a meno all'anno successivo di corso.


Elenco dei corsi/attività terzo anno

titolocrediti
INGLESE Giorgio, (Sapienza Università di Roma) La Commedia: prime tracce testuali e prime testimonianze - 14 novembre 2019 3
MONDELLO Elisabetta, (Sapienza Università di Roma) Il realismo dell’irrealtà. La città “nera”del romanzo italiano contemporaneo - 28 novembre 2019 3
PEDULLÀ Gabriele, (Università Roma Tre) Il Principe - 12 dicembre 2019 3
PALUMBO Matteo, (Università di Napoli Federico II) Narrazioni storiografiche e costruzioni identitarie della Nazione: la “Storia” di Francesco De Sanctis - 16 gennaio 2020 3
FABIANO Andrea, (Paris Sorbonne) Il corpo della donna in scena. Rispetto e sfida alla norma sociale nella drammaturgia italiana di ancien régime - 21 gennaio 2020 3
GIGANTE Claudio , (Université libre de Bruxelles) Zeno e la tradizione moderna - 30 gennaio 2020 3
GUGLIELMI Marina, (Università di Cagliari) La prospettiva visuale negli studi culturali italiani: approcci e metodi - 6 febbraio 2020 3
FALZONE Paolo (Sapienza Università di Roma) e GERI Lorenzo (Sapienza Università di Roma) - Accompagneranno gli allievi del I anno della Scuola di dottorato alla Biblioteca Universitaria Alessandrina, per una visita guidata alle sale della biblioteca e al suo ricco patrimonio - 18 febbraio 2020 3
MUZZIOLI Francesco (Sapienza Università di Roma) Contesto storico e attualizzazione nella critica di Walter Benjamin - 5 marzo 2020 3
CONCOLINO Bianca (Università di Poitiers) La Medea di Pasolini - 19 marzo 2020 3
GENTILI Sonia (Sapienza Università di Roma) Tutto o niente. L'Ortis foscoliano e il Bruto leopardiano - 26 marzo 2020 3
BELLUCCI Novella, (Sapienza Università di Roma) Filosofia in forma di capricci. Le Operette morali - 23 aprile 2020 3
BELLO Cecilia (Sapienza Università di Roma) Forme narrative nella poesia italiana degli anni Cinquanta: Sanguineti, Pasolini, Majorino, Pagliarani - 21 maggio 2020 3
BALDASSO Franco (Bard College NY) Curzio Malaparte, una concezione tragica della storia moderna - 28 maggio 2020 3

Eventuali maggiori informazioni per le voci sopra elencate

Nel terzo anno il tutor e il cotutor assistono il dottorando nella stesura della tesi con incontri periodici e con ulteriori suggerimenti riguardanti sia la struttura della tesi sia la bibliografia utilizzata. I dottorandi del III anno hanno organizzato il seminario “Leggere, postillare e commentare nel Rinascimento. I classici in versi della modernità” (la call del seminario è pubblicata nella sezione Call for papers creata in questo sito)

Modalità di ammissione all'esame finale

La tesi, alla quale è allegata una relazione del dottorando sulle attività svolte nel corso del dottorato e sulle eventuali pubblicazioni, è valutata da almeno due docenti, di elevata qualificazione, nominati dal Collegio Docenti, di seguito denominati valutatori, anche appartenenti a istituzioni estere. I valutatori esprimono un giudizio analitico sulla tesi e ne propongono l'ammissione alla discussione pubblica o il rinvio per un periodo non superiore a sei mesi, se ritengono necessarie integrazioni o correzioni.

Modalità di svolgimento dell'esame finale

Il dottorando discute la propria tesi in presenza di una commissione composta da tre membri esterni alla Sapienza, i quali valutano se la tesi del candidato è meritevole e di conseguenza se il dottorando può essere dichiarato dottore di ricerca. Viene redatto un verbale nel quale viene espresso un analitico giudizio sull'esame finale del dottorando e sull'originalità della ricerca.

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma