Offerta formativa anno accademico 2022/2023


Elenco dei corsi/attività primo anno

titolocrediti
Applied Econometrics - Anna Conte (Sapienza University of Rome) [EEM] 1
Cooperation to avert climate change - Gianluca Grimalda (Kiel Institute for the World Economy) [PuE] 1
Data Visualization and Mapping - Filippo Celata (Sapienza University of Rome - optional course provided by the PhD program in Models for Economics and Finance) [EEM] 0
Econometrics of Causality - Marco Ventura (Sapienza University of Rome) [EEM] 1
Topics in Economic History - Jacob Weisdorf (Sapienza University of Rome and CEPR) [PoE] 1
Economics of Populism - Jessica Di Cocco (European University Institute) [PoE] 1
Urban and Labor Economics - Giuseppe Croce (Sapienza University of Rome) [PoE] 1
Machine Learning for Economists - Giuliano Resce (Universy of Molise) [EEM] 1
Lab-in-the-Field, Artefactual and Field Experiments - Angela Sutan (Burgundy School of Business) [EEM] 1
Tolerance for inequality and preferences for redistribution - Gianluca Grimalda (Kiel Institute for the World Economy) [PuE] 1
Economics of Inequality - Flaviana Palmisano (Sapienza University of Rome) [PuE] 1
Behavioral Industrial Organization - Nikolaos Georgantzís (Burgundy School of Business) [BE] 1
Econometric models for experimental data - Anna Conte (Sapienza University of Rome) [EEM] 1
Research Methods in Microeconomics - Giuseppe Attanasi, Marco Marini, Luca Panaccione (Sapienza University of Rome) and Stefano Papa (Tor Vergata University of Rome) - course provided by the PhD program in Economics [BE] 1
Managing Innovation in Services - Faiz Gallouj (University of Lille) [PoE] 1
History of Economic Thought - Carlo D'Ippoliti (Sapienza University of Rome) [BE] 1
Advanced Macroeconomics - Carolina Serpieri (Sapienza University of Rome) - optional course provided by the PhD program in Economics [PoE] 0
Neuroeconomics - Giorgio Coricelli (University of Southern California) [BE] 1
Popolution Economics and Demography - Valentina Rotondi (SUPSI Lugano & University of Oxford) [PuE] 1
Causal Inference with Spatial Data - Valerio Leone Sciabolazza (Sapienza University of Rome) [EEM] 1
Spatial Econometrics - Barbara Martini (Sapienza University of Rome - optional course provided by the PhD program in Models for Economics and Finance) [EEM] 0
Topics in Social Choice - Katri Sieberg (Tampere University) [PuE] 1

Eventuali maggiori informazioni per le voci sopra elencate

Il percorso formativo del primo anno ha due obiettivi:

1) Fornire gli strumenti per leggere con spirito critico la letteratura scientifica esistente e analizzare con rigore metodologico le trasformazioni economiche, istituzionali, sociali e politiche in corso in Europa e nel mondo, valutare gli effetti delle politiche economiche e sociali, e sviluppare misure alternative.

2) Supportare lo sviluppo di nuove idee di ricerca attraverso il confronto con il collegio dei docenti e gli speakers esterni dei seminari di ricerca.

I corsi del primo anno allenano il dottorando a distinguere i nessi causali dalle semplici correlazioni nelle relazioni tra fenomeni economico-sociali, valutare criticamente il dibattito scientifico sui temi del proprio progetto di ricerca e individuare nuove domande di ricerca. Al termine del primo anno, il dottorando è pronto per avviare una attività di ricerca applicata nei settori che caratterizzano il dottorato con il supporto dei componenti del collegio dei docenti (non ancora in piena autonomia dunque).

I corsi sono divisi in quattro filoni corrispondenti ad altrettanti settori, Behavioral Economics, Political Economics, Public Economics, Econometric & Experimental Methods. Se ne evince dunque una distribuzione dei corsi che riflette la nuova conformazione del collegio di dottorato, di cui una cospicua parte è specializzata in temi di Economia Comportamentale ed Economia Sperimentale, disciplina che rientra nel settore di Economia Politica. La restante parte rappresenta equamente i settori di Politica Economica, Scienza delle Finanze ed Econometria.
I corsi di Econometric & Experimental methods (Experimetrics) riguardano trasversalmente tutti i temi trattati dal programma e sono indispensabili per l'attività di ricerca dei dottorandi in qualsiasi settore. In particolare, l’EurSESSPhD rappresenta uno dei pochi corsi di Dottorato in Europa che offre allo studente gli strumenti per analizzare i fenomeni economici e sociali attraverso due approcci tra loro complementari, quello sperimentale (tramite la generazione “controllata” ex-ante dei dati in laboratorio) e quello econometrico (tramite “pulizia/filtro” ex-post di dati reali) [Experimetrics: Econometrics for Experimental Economics, Peter G. Moffatt. Palgrave Macmillan, London, UK (2015)]

La somministrazione dei corsi è suddivisa in due terms, che prevedono - alla conclusione di ogni ciclo di lezioni - lo svolgimento di un esame finale da eseguire nella maggior parte dei casi con metodologia "closed-book".
Per i corsi del blocco “Experimental Methods” ed "Econometric Methods", gran parte delle lezioni si svolge nel laboratorio CIMEO (Centre for Investigation and Modelling of Experimental Observations) del Dipartimento di Economia e Diritto della Sapienza, al fine di avvicinare il dottorando all'uso dei softwares statistici ed econometrici.

Tutte le attività didattiche si svolgono esclusivamente in inglese.

Il percorso formativo dell’EurSESSPhD pone particolare enfasi sull’internazionalizzazione, grazie a:
- L’offerta di corsi tenuti da docenti afferenti a istituzioni estere.
- Lo “scambio di corsi” con istituzioni estere, che consente ai dottorandi di altri programmi esteri di frequentare liberamente alcile nostre lezioni in streaming e garantisce ai nostri dottorandi egualmente libero accesso alle lezioni dei programmi partner.
- L’invito, rivolto a speakers esterni, a presentare le proprie ricerche nel nostro ciclo estivo di seminari.

Oltre alle lezioni dei corsi sopra elencati, i dottorandi sono tenuti a partecipare a:

- Seminari di ricerca su temi di economia e statistica applicata, organizzati dall'EurSESSPhD con la partecipazione di speakers interni ed esterni.
- Seminari di ricerca su temi di Microeconomia e Macroeconomia organizzati dal Dipartimento di Economia e Diritto.
- Kick-off seminars sul progetto di ricerca del candidato (si veda il punto successivo).
- Workshop annuale che si tiene a rotazione nei diversi atenei del consorzio. Nel 2020-2022, il workshop è stato sospeso a causa della pandemia. Nel 2023, il workshop si terrà nel mese di Luglio, organizzato dalla Sapienza Università di Roma.
- Almeno un seminario a settimana da scegliersi tra i seminari organizzati dal Dipartimento di Economia e Diritto.

Tutte le attività didattiche si svolgono esclusivamente in lingua inglese.
L'orario, le aule e i programmi dei corsi si trovano sul sito del dottorato all'url: https://phd.uniroma1.it/web/offertaFormativa37.aspx?i=3498&l=IT

Nella tabella relativa al piano formativo per il primo anno di dottorato, per ogni corso, l’appartenenza ad una delle quattro aree tematiche è indicata dagli acronimi BE (Behavioral Economics), PoE (Political Economics), PuE (Public Economics), EEM (Econometric & Experimental Methods). La distribuzione piuttosto omogenea dei corsi tra i quattro filoni (4 BE, 5 PoE, 5 PuE, 8 EEM) é in linea con la formazione interdisciplinare che l'EurSESSPhD intende offrire.

Rispetto all'anno accademico precedente, l'offerta formativa del primo anno di corso si é arricchita di insegnamenti non previsti negli anni accademici precedenti grazie al recente ingresso (Febbraio 2022) nel Collegio dei Docenti di quattro esperti internazionali di altri atenei in Europa e negli Stati Uniti. I quattro corsi alla frontiera tenuti -- nel secondo semestre dell'anno accademico in corso (Marzo-Luglio 2023) sono:
1. Lab-in-the-Field, Artefactual and Field Experiments - Angela Sutan (Burgundy School of Business) [EEM]
2. Behavioral Industrial Organization - Nikolaos Georgantzís (Burgundy School of Business) [BE]
3. Management Innovation in Services - Faiz Gallouj (University of Lille) [PoE]
4. Neuroeconomics - Giorgio Coricelli (University of Southern California) [BE]


Modalità di scelta del soggetto della tesi

Ogni candidato deve allegare un progetto di ricerca alla domanda di ammissione al Sess.EuroPhD. Tale documento costituisce un importante elemento di valutazione delle domande di ammissione al dottorato e rappresenta una base di partenza intorno alla quale il dottorando costruirà la propria proposta di tesi durante il primo anno.

Una volta immatricolati, nel corso del secondo semestre del 1° anno ai dottorandi è richiesta:

a) Un'intensa attività di rafforzamento e affinamento del proprio argomento di ricerca - da svolgersi in collaborazione col proprio tutor e gli altri membri del collegio dei docenti.

b) La partecipazione a seminari monografici in cui i membri del collegio dei docenti e altri studiosi invitati presenteranno le loro attività di ricerca. Tale fase serve a familiarizzare con la ricerca di frontiera e a elaborare la scelta del tema e del supervisor della tesi.

c) La partecipazione a un workshop interno organizzato dal corpo docente del Sess.EuroPhD in cui lo studente sarà chiamato ad illustrate i temi, le motivazioni e gli obiettivi dei successivi due anni di ricerca (cosiddetto "kick-off seminar").

Al termine di tale processo, i dottorandi scelgono il soggetto della tesi in base ai propri interessi di ricerca.


Modalità delle verifiche per l'ammissione all'anno successivo

Per essere ammessi al secondo anno, gli studenti devono frequentare i corsi e superare gli esami previsti nel primo anno.

Alla fine del primo anno, i dottorandi presentano al collegio dei docenti una proposta di paper (che costituirà il primo capitolo della tesi di dottorato). La proposta e la valutazione ottenuta negli esami costituiscono la base della decisione formale di ammettere i dottorandi al secondo anno di corso.



Elenco dei corsi/attività secondo anno

titolocrediti
How to prepare the job market paper - Giuseppe Attanasi (Sapienza University of Rome), Katri Sieberg (Tampere University) 0
International academic publishing - Nikolaos Georgantzís (Burgundy School of Business) 0
Tips and tricks for surviving the academia - Matteo Rizzolli (Lumsa University) 0

Eventuali maggiori informazioni per le voci sopra elencate

Nel secondo anno, i dottorandi si dedicano quasi esclusivamente alla propria attività di ricerca. I dottorandi possono frequentare corsi specificamente indirizzati al rafforzamento delle competenze necessarie alle proprie ricerche, in Italia o all'estero. I corsi supplementari riguardano sia gli argomenti di interesse per la tesi di dottorato, sia gli strumenti quantitativi necessari per affrontare rigorosamente le domande di ricerca scelte dai dottorandi.

Nella maggior parte dei casi, durante il secondo anno i dottorandi effettuano almeno un periodo di visiting all'estero, in genere compreso tra quattro e semi mesi, ma a volte anche di dodici o diciotto mesi. In ogni caso, i dottorandi ricevono un aumento della borsa del 50% durante il soggiorno all'estero. Inoltre, possono fruire di finanziamenti addizionali assegnati su base competitiva.

Nel caso di soggiorno presso altra università partner del Network SESS, il dottorando viene guidato da un tutor nominato dall'università ospitante verso la frequenza di corsi avanzati finalizzati allo sviluppo della tesi, e verso la partecipazione ad attività di ricerca organizzate da gruppi di lavoro locali. Ogni sede del consorzio offre corsi che rientrano nello spazio scientifico-didattico del Sess.EuroPhD, completando l'offerta formativa della Sapienza.

Quando si trovano in Italia, i dottorandi sono tenuti ad interagire regolarmente coi propri supervisor e gli altri membri del board, e partecipare:

A) Ai seminari di ricerca tenuti dai membri del collegio dei docenti per i dottorandi del primo anno (qualora si tratti di seminari che non sono stati tenuti anche nell'anno accademico precedente). In questi seminari, i membri del collegio presentano i loro lavori più recenti per illustrare ai dottorandi le proprie attività di ricerca. In particolare, nell'anno accademico 2023-24 presenteranno i loro lavori più recenti i professori Silvia Coretti, Giorgio Coricelli, Paolo Di Caro, Faïz Gallouj, Nikolaos Georgantzís, Flaviana Palmisano, Valentina Rotondi e Angela Sutan.

B) Ai seminari organizzati dal Dipartimento di Economia e Diritto congiuntamente con il Dipartimento di Scienze Economiche e Sociali della Sapienza.

C) Ai seminari organizzati dal Sess.EuroPhD durante l'anno accademico.

D) Alla Summer School che il Sess.EuroPhD organizza ogni anno durante il mese di Luglio, alla fine dell’anno accademico.

Inoltre, i dottorandi sono incoraggiati a partecipare all'attività seminariale di altre istituzioni o gruppi di ricerca operanti a Roma, secondo i temi di ricerca scelti per lo sviluppo della tesi. Collaborazioni privilegiate in termini di seminari congiunti sono state messe in atto con l’ Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del CNR, con il laboratorio di economia sperimentale CESARE della LUISS e con il SESD – Servizio Studi Dipartimentale del MEF.

Infine, di concerto con i supervisor e il collegio dei docenti, i dottorandi possono seguire corsi supplementari erogati all’interno dei programmi di laurea magistrale o post-lauream, o erogati dagli altri programmi di dottorato della Sapienza che siano particolarmente utili per lo svolgimento delle ricerche finalizzate alla tesi di dottorato. In particolare, abbiamo rinnovato la collaborazione con il PhD program in Models for Economics and Finance e con il PhD in Economics, rinforzando la collaborazione con quest’ultimo: gli orari dei seminari e dei corsi opzionali sono disponibili, con aggiornamento in tempo reale, nei calendari di entrambi i corsi di dottorato EurSESSPhD e PhD in Economics.


Modalità di preparazione della tesi

In accordo con il tutor e coerentemente con i loro interessi di ricerca, i dottorandi propongono un progetto di ricerca e un supervisor al collegio dei docenti. Il supervisor avrà il compito di monitorare e assistere il dottorando nello sviluppo della sua ricerca.

Inoltre, i dottorandi sono incoraggiati a entrare sistematicamente in contatto con altri ricercatori delle Facoltà di Economia e di Statistica della Sapienza e delle altre istituzioni del consorzio che si occupano degli stessi temi e/o che utilizzano gli stessi metodi, per approfondire la conoscenza delle tecniche e della letteratura e per raffinare quanto più possibile la qualità scientifica della tesi.

La tesi dovrà consistere in una o più ricerche empiriche e/o sperimentali. Le analisi empiriche e/o gli esperimenti saranno effettuati applicando le più avanzate tecniche econometriche e/o statistiche e/o sperimentali allo studio di fenomeni economici e sociali a dati esistenti o raccolti in modo originale dal dottorando. Gli esperimenti potranno essere condotti in laboratorio, online o mediante field experiments.

La tesi prenderà la forma di tre papers potenzialmente pubblicabili su riviste scientifiche internazionali. I dottorandi sono incoraggiati a presentare il loro lavoro a seminari, workshops e conferenze nazionali e internazionali e, quando saranno raffinati abbastanza, a sottoporli a riviste internazionali per la pubblicazione. I papers sono scritti obbligatoriamente in lingua inglese.

Alla fine del secondo anno, al candidato viene inoltre richiesto di illustrare in due distinti seminari da tenersi a Roma nel mese di luglio e in una sede del Consorzio nel mese di settembre/ottobre:
1) I risultati ottenuti nel corso dell'ultimo anno (anche se parziali).
2) Le modalità previste di proseguimento della propria ricerca.


Modalità delle verifiche per l'ammissione all'anno successivo

L'ammissione al terzo anno del SESS.EuroPhD richiede:

1) Il completamento di una bozza del job market paper.
2) L'inizio di un primo periodo di visiting presso una università estera.
3) La presentazione del lavoro di tesi al Sess.EuroPhD Annual Seminar che si tiene presso una delle università del consorzio.
4) La presentazione del medesimo lavoro in un workshop interno, che si tiene presso il Dipartimento di Economia e Diritto della Sapienza Università di Roma, cui partecipano i membri del collegio dei docenti.

L'ammissione al terzo anno è vincolata all'emissione di un parere positivo del collegio che tenga conto anche della presentazione del lavoro del dottorando.

In linea con il Partner Agreement del Sess.EuroPhD tutti i candidati sono tenuti a partecipare al Sess.EuroPhD Annual Seminar nella doppia veste di relatore, uditore e discussant. In tale sede, ogni candidato presenta i propri risultati al comitato scientifico del Network SESS e si confronta con il lavoro di ricerca degli altri dottorandi provenienti dalle altre sedi.



Elenco dei corsi/attività terzo anno

titolocrediti
How to write a successful application for a research grant - Faiz Gallouj (University of Lille) and Valentina Rotondi (Università della Svizzera Italiana) 0

Eventuali maggiori informazioni per le voci sopra elencate

Il terzo anno è dedicato alla preparazione della tesi, alla presentazione del lavoro a seminari, workshops e conferenze, all'approfondimento della conoscenza della letteratura e delle tecniche quantitative utilizzate nella tesi attraverso il continuo scambio di conoscenza con esperti di fama internazionale nel field di ricerca scelto dal PhD Candidate.

Nel corso del terzo anno, i dottorandi perfezionano il job market paper e scrivono gli altri due papers che compongono la tesi (si notino i corsi del secondo anno “How to prepare the job market paper” e “International academic publishing” a cui gli studenti del terzo anno hanno partecipato nell’anno accademico precedente). Per alimentare i fondi ricerca necessari per e.g. il reperimento dei dati necessari per i tre papers della tesi, un ulteriore corso é previsto durante il terzo anno: "How to write a successful application for a research grant".

I dottorandi trascorrono un secondo soggiorno di studio e ricerca della durata non inferiore a quattro mesi presso una delle università appartenenti al Consorzio Sess.EuroPhD, o presso qualsiasi altra università straniera nel cui focus di ricerca rientra l'argomento scelto dal candidato.

Durante la permanenza in Italia presso La Sapienza, i dottorandi sono inoltre tenuti a partecipare a:

- I seminari di ricerca tenuti dai membri del collegio dei docenti per i dottorandi del primo anno (qualora si tratti di seminari che non sono stati tenuti anche nell'anno accademico precedente).

- I seminari della Scuola di Dottorato in Economia Politica del Dipartimento di Economia e Diritto della Sapienza.

- I seminari organizzati dal Dipartimento di Economia e Diritto congiuntamente con il Dipartimento di Scienze Sociali ed Economiche della Sapienza (“Sapienza Economics Seminars”).

Infine, i dottorandi sono incoraggiati a partecipare a scuole estive inerenti il loro percorso di ricerca, il cui costo è sostenuto dai fondi dedicati del Sess.EuroPhD, previa autorizzazione del Coordinatore.


Modalità di ammissione all'esame finale

Per essere ammessi all'esame finale, i dottorandi devono discutere il proprio job market paper e il resto della tesi in un seminario interno della durata di almeno un'ora di fronte al collegio dei docenti. L'ammissione è condizionata al parere positivo del collegio.

Inoltre, i dottorandi sono tenuti a partecipare al SESS Annual Seminar in veste sia di relatori sia di discussant.


Modalità di svolgimento dell'esame finale

Le modalità di svolgimento dell'esame finale del Sess.EuroPhD seguono le indicazioni stabilite dal Regolamento interno della Sapienza Università di Roma in materia di dottorato di ricerca (cfr. artt. 9, 12 e 13).

Entro i termini previsti dal regolamento, la tesi viene inviata a due reviewers, possibilmente afferenti ad università estere, che hanno tre mesi di tempo per fornire al collegio dei docenti un'indicazione sul valore della tesi e preparare un report contenente delle linee guida per la revisione ed il miglioramento della tesi. Il dottorando ha da tre a sei mesi di tempo per implementare le raccomandazioni dei reviewers.

La commissione d'esame è proposta dal collegio sulla base delle competenze relative agli argomenti oggetto delle tesi.

La prova finale si svolge entro massimo nove mesi dalla fine del corso di dottorato, e consiste nella difesa della tesi di fronte alla commissione esaminatrice.

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma