Offerta formativa programmata


Elenco dei corsi/attività primo anno

titolocrediti
Theories and Methods in Literary and Cultural Studies 15
Theories and Methods in Linguistics and Translation Studies 15
Writing the research paper; writing an advanced dissertation proposal 10
Partecipazione a conferenze e seminari extracurriculari 10
Preparazione del Qualifying Exam e Riscrittura del progetto di ricerca 10

Eventuali maggiori informazioni per le voci sopra elencate

Il corso "Theories and Methods in Literary and Cultural Studies" intende fornire una messa a punto degli strumenti teorici e metodologici necessari allo studio e alla ricerca in campo letterario e culturale, con una attenzione particolare ai concetti di testo, narrazione e narratività, strutture e forme poetiche, generi letterari. Una parte del corso sarà naturalmente dedicato alle teorie critiche, con particolare riguardo per quelle oggi più rilevanti nel mondo di lingua inglese, dal New Historicism alla critica post-coloniale, dalle teorie della multiculturalità alla riflessione sull'intreccio tra studio delle letterature nazionali e la categoria di "letteratura mondo". Alcune lezioni del corso si concentreranno infine sulla natura e l'impatto delle Digital Humanities sullo studio dei fenomenti letterari e culturali.

Qui sotto l'elenco delle lezioni e dei seminari in cui si articola il corso per l'A.A. 2019-20:

Sonia Massai (King’s College London) –
Shakespeare’s accents: methodologies and approaches.
Thur. February 20, 10.30-12.00. Sala Riunioni 2 Edificio Marco Polo

Oleg Sobchuck (Max Planck Institute for the Science of Human History) –
Cultural models and theories of evolution.
Wed. March 25, 15.30-17.00. Sala Riunioni 2 Edificio Marco Polo

Daniel Finch-Race (University of Bristol) –
Ecocriticism and Sustainability (location tba)

May Hawas (The American University in Cairo) –
World Lit: theoretical and practical considerations. This is a mini-course that will meet every week from mid-March to the end of May (time and location tba)

Karin Kukkonen (University of Oslo) –
Narratology.
Wed. April 8, 15.30-17.00. Sala Riunioni 2 Edificio Marco Polo

Dorotha Filpzack (University of Silesia in Katowice) –
The rewriting of dystopia in The Handmaid’s Tale by Margaret Atwood.
Wed. April 22, 15.30-17.00. Sala Riunioni 2 Edificio Marco Polo

Gary Watt (University of Warwick) –
Practices and doctrines of Interdisciplinarity.
Thur. April 23, 13.30-15.00. Sala Riunioni 2 Edificio Marco Polo

Malgorzata Poks (University of Silesia in Katowice) –
“Lamb admits ties to Cain”: The human, the less-than-human, and the kin(g)dom in Thomas Merton’s The Geography of Lograine.
Wed. May 6, 15.30-17.00. Sala Riunioni 2 Edificio Marco Polo

Stephen Donovan (Uppsala University, Sweden) –
Periodicals, Conrad and the origins of modernism.
Wed. May 20, 15.30-17.00. Sala Riunioni 2 Edificio Marco Polo

Il corso "Theories and Methods in Linguistics and Translation Studies" copre l'altra grande area tematica e disciplinare del dottorato e intende fornire ai dottorandi una riflessione sulle seguente pratiche critiche e metodologiche: Discourse analysis, Critical discourse analysis, Approcci stilistici alla varietà delle tipologie testuali e analisi linguistica del testo letterario: nel corso si propone inoltre una riflessione sui percorsi diacronici: storia della lingua inglese, historical pragmatics, sociolinguistica, varietà dialettali della lingua inglese in prospettiva sincronica e diacronica, studi traduttivi: teoria e pratica della traduzione (applicata alle varie tipologie del testo, letterario e non letterario, audiovisivo, specialistico), storia della traduzione.

Qui sotto l'elenco delle lezioni e seminari in cui si articola il corso per l'A.A. 2019-20:

Emilia Di Martino (Università Suor Orsola Benincasa, Napoli) -
Linguistic variation and gender studies in translation.
Wed. February 5, 15.30-17.00. Sala Riunioni 2 Edificio Marco Polo

Enrico Terrinoni (Università per Stranieri di Perugia) -
Translating the “plultiple”. Finnegans Wake in Infinitalian.
Wed. February 26, 15.30-17.00. Sala Riunioni 2 Edificio Marco Polo

Julio de los Reyes Lozano (Universitat Jaume I de Castelló) -
Know your audience: methodology in reception studies on audiovisual and literary translation.
Wed. March 18, 15.30-17.00. Sala Riunioni 2 Edificio Marco Polo

Taije Silverman (University of Pennsylvania) –
Translating Pascoli: The Princeton UP edition (2019).
Wed. June 3, 15.30-17.00. Sala Riunioni 2 Edificio Marco Polo

Anna Romagnuolo (Università della Tuscia) –
Discourse analysis.
Wed. June 10, 15.30-17.00. Sala Riunioni 2. Edificio Marco Polo


Modalità di scelta del soggetto della tesi

La proposta elaborata dal dottorando in fase di ammissione al corso è oggetto di incontri ripetuti coi tutor di Sapienza e dell'università partner, assegnati al dottorato non appena la sua ammissione è stata formalizzata. Al termine del primo anno il progetto viene sottoposto all'attenzione dell'intero collegio, che avrà la facoltà di approvarlo, oppure di approvarlo con riserva, richiedendo le opportune modifiche.

Modalità delle verifiche per l'ammissione all'anno successivo

Oltre alla nuova stesura aggiornata del progetto di tesi e al superamento con un voto medio di B+ (si userà la griglia valutativa in uso nel mondo anglosassone: A per Eccellente, B+ per Molto Buono; B per Buono, C+ Discreto; C Sufficiente) dei corsi previsti, il dottorando dovrà superare un Qualifying Exam su un elenco di testi sia primari sia secondari, ritenuti fondamentali tanto per la sua formazione in generale quanto, in particolare, per il progetto di ricerca proposto.


Elenco dei corsi/attività secondo anno

titolocrediti
Soggiorno di studio presso università partner 15
Soggiorno di ricerca presso università partner 15
Teacher training under tutor's supervision 15
Stesura primo capitolo della tesi di dottorato 15

Eventuali maggiori informazioni per le voci sopra elencate

I dottorandi nel secondo anno trascorreranno un periodo di almeno 6 mesi (ma a richiesta anche l'intero anno accademico) studiando e svolgendo ricerca presso l'università partner. I dottorandi, quando non sono in missione di studio e/o ricerca all'estero frequentano almeno il 50% delle lezioni e seminari offerti per i dottorandi del primo anno.
Inoltre, i dottorandi avranno la possibilità di svolgere 30 ore di insegnamento (presso Sapienza o presso l'università partner) su un tema legato al progetto di ricerca, sotto la supervisione di uno dei propri tutor.


Modalità di preparazione della tesi

Sulla base del progetto discusso coi propri tutor nel primo anno di corso, e poi approvato in sede definitiva da questi ultimi e dal collegio nella sua interezza, i dottorandi si impegneranno nella stesura di un primo capitolo delle loro tesi dottorali.

Modalità delle verifiche per l'ammissione all'anno successivo

Oltre al superamento con un voto medio di B+ (si userà la griglia valutativa in uso nel mondo anglosassone: A per eccellent, B+ per Molto Buono; B Per Buono, C+ Discreto; C Sufficiente) dei corsi e seminari seguiti presso l'università partner, i dottorandi dovranno obbligatoriamente produrre un primo capitolo della propria tesi dottorale.


Elenco dei corsi/attività terzo anno

titolocrediti
Graduate Student Forum 5
Dissertation writing 15
Dissertation writing 15
Dissertation writing 15
Attività formative e di ricerca autonomamente scelte dal dottorando 10

Eventuali maggiori informazioni per le voci sopra elencate

Nel corso di un Graduate Student Forum, che si terrà nei primi tre mesi dell'anno accademico, i dottorandi esporranno i risultati raggiunti sino a quel punto nel loro lavoro di ricerca, nonché i risultati attesi al completamento della propria tesi dottorale.

Modalità di ammissione all'esame finale

Ricevuto il papere favorevole dei tutor (di Sapienza e dell'università partner), i dottorandi sottopongono la tesi all'approvazione del collegio. Una volta che il collegio approva la tesi, lo studente è ammesso all'esame finale.

Modalità di svolgimento dell'esame finale

L'esame finale si svolge presso Sapienza, con la partecipazione (eventualmente anche in forma di viedo conferenza Skype) dei tutor dell'università partner.

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma