Offerta formativa programmata


Elenco dei corsi/attività primo anno

titolocrediti
Metodologia e ricerca giuridica (corso comune per i dottorandi dei tre curricula del Dottorato) 2
Fondamenti di informatica giuridica (corso comune per i dottorandi dei tre curricula del Dottorato) 2
Seminari di ermeneutica giuridica (corso comune per i dottorandi dei tre curricula del Dottorato) 2
Lezioni di diritto romano (corsi e seminari obbligatori per i dottorandi del curriculum “Diritto Romano”) 2
Lezioni di filosofia del diritto (corsi e seminari obbligatori per i dottorandi del curriculum “Teoria degli ordinamenti”) 2
Lezioni di diritto privato (corsi e seminari obbligatori per i dottorandi del curriculum “Diritto privato del mercato”) 2
Diritti antichi - nell'ambito del corso di alta formazione in diritto romano - (corsi e seminari per i dottorandi di tutti i curricula: ogni dottorando deve sceglierne almeno 2) 2
Attività formative di diritto canonico ed ecclesiastico (corsi e seminari per i dottorandi di tutti i curricula: ogni dottorando deve sceglierne almeno 2) 2
Lezioni di diritto degli strumenti derivati (corsi e seminari per i dottorandi di tutti i curricula: ogni dottorando deve sceglierne almeno 2) 2
Seminari di diritto dei contratti d’impresa (corsi e seminari per i dottorandi di tutti i curricula: ogni dottorando deve sceglierne almeno 2) 2
Seminari di diritto concorsuale (corsi e seminari per i dottorandi di tutti i curricula: ogni dottorando deve sceglierne almeno 2) 2

Eventuali maggiori informazioni per le voci sopra elencate

L’attività formativa di base ha lo scopo di fornire a tutti i dottorandi gli strumenti per lo svolgimento della ricerca di base, esplicando sia gli strumenti per la ricerca giuridica, anche attraverso l’uso degli strumenti informatici, sia le diverse metodologie giuridiche sia i fondamenti della ermeneutica.
I dottorandi del curriculum in diritto romano svolgono attività specifiche nell'ambito del corso di alta formazione in diritto romano approfondendo i seguenti temi: Diritti del vicino Oriente antico, Diritto bizantino, Diritto commerciale romano, Diritto romano comune, Diritto delle persone, Diritto ebraico, Diritto penale romano, La codificazione nel sistema del diritto romano, Diritto pubblico romano, Diritto romano tardo antico, Epigrafia e papirologia giuridica, Giurisprudenza romana, Processo civile romano, Proprietà e diritti reali, Storia delle fonti.
I dottorandi del curriculum in Teoria degli ordinamenti approfondiranno i temi della filosofia del diritto, della Teoria generale del diritto, dei Diritti dell'uomo, della Teoria dell'interpretazione, nonché ulteriori temi connessi al master in "Diritto dell’informatica", che si svolge presso la Sezione di Filosofia del diritto ed è strettamente collegato al curriculum di filosofia del diritto (Principi generali del diritto e diritto positivo, Giustizia formale e giustizia materiale, Interpretazione, neuroscienze e informatizzazione del processo, Civiltà multietnica e Corti internazionali).
I dottorandi del curriculum in diritto privato del mercato partecipano a lezioni di diritto contrattuale nonché a seminari in materia di contratti d’impresa e crisi d’impresa. Nonché sono invitati a partecipare a giornate di studio, seminari, convegni nazionali ed internazionali ed alle attività a carattere istituzionale concordate con i docenti del curriculum di riferimento.
Tutti i dottorandi del primo anno, secondo il curriculum di riferimento, sono altresí invitati a partecipare al ciclo dei seminari organizzato specificamente per i dottorandi del terzo anno.


Modalità di scelta del soggetto della tesi

L'argomento della tesi di dottorato è scelto attraverso una serie di consultazioni con il tutor di riferimento. Può essere in linea con il progetto presentato dal dottorando oppure trattare un argomento diverso, scelto attraverso un'attenta e progressiva valutazione degli interessi del candidato.

Modalità delle verifiche per l'ammissione all'anno successivo

I dottorandi espongono l'avanzamento dei lavori in seminari pubblici a cadenza trimestrale e/o semestrale. Le modalità di esposizione dei lavori possono essere anche diverse da quelle del seminario.


Elenco dei corsi/attività secondo anno

titolocrediti
Seminari specifici di teoria dell'interpretazione (corsi e seminari per i dottorandi di tutti i curricula: ogni dottorando deve sceglierne almeno 2) 2
Seminari di filosofia del diritto (corsi e seminari per i dottorandi di tutti i curricula: ogni dottorando deve sceglierne almeno 2) 2
Seminari specifici di diritto canonico ed ecclesiastico (corsi e seminari per i dottorandi di tutti i curricula: ogni dottorando deve sceglierne almeno 2) 2
Seminari speciifci di diritto romano (corsi e seminari per i dottorandi di tutti i curricula: ogni dottorando deve sceglierne almeno 2) 2
Attività formative nell'ambito del corso di alta formazione in diritto romano (corsi e seminari per i dottorandi di tutti i curricula: ogni dottorando deve sceglierne almeno 2) 2
Attività formative su tecniche di negoziazione (corsi e seminari per i dottorandi di tutti i curricula: ogni dottorando deve sceglierne almeno 2) 2
Attività formative su redazione di contratti d’impresa (corsi e seminari per i dottorandi di tutti i curricula: ogni dottorando deve sceglierne almeno 2) 2
Attività formative in tema di insolvenza e crisi di impresa (corsi e seminari per i dottorandi di tutti i curricula: ogni dottorando deve sceglierne almeno 2) 2

Eventuali maggiori informazioni per le voci sopra elencate

I dottorandi partecipano a giornate di studi, seminari, convegni nazionali ed internazionali ed alle attività a carattere istituzionale concordate con i docenti del curriculum di riferimento.
In particolare, i dottorandi del curriculum in Teoria degli ordinamenti parteciperanno, di norma, a seminari in materia di Teoria dell'interpretazione, Elementi comparativi di teoria degli ordinamenti, Logica ed ermeneutica, Diritti e globalizzazioni, Diritto e mercati (i titoli variano senza influenza sulle tematiche.
I dottorandi del curriculum in diritto romano partecipano, di norma, attivamente e collaborano a diverse iniziative - in primo luogo alle lezioni del corso di alta formazione in diritto romano.
I dottorandi del curriculum in diritto privato del mercato partecipano - anche in qualità di relatori - a giornate di studio, seminari ed alle attività a carattere istituzionale (corsi di laurea, master in diritto commerciale internazionale ed in diritto della crisi delle imprese), nonché a convegni nazionali ed internazionali.
Tutti i dottorandi del primo anno, secondo il curriculum di riferimento, sono altresí invitati a partecipare al ciclo dei seminari organizzato specificamente per i dottorandi del terzo anno


Modalità di preparazione della tesi

La stesura rappresenta un lavoro che si viene progressivamente formando, sottoposto alla valutazione periodica del tutor attraverso. Nel secondo anno il dottorando, dopo aver acquisito gli strumenti di metodologia critica e analitica, così da poter giungere alla stesura della tesi, presenta una relazione specifica che può essere discussa in un seminario pubblico.

Modalità delle verifiche per l'ammissione all'anno successivo

Discussione semestrale degli esiti della ricerca sia con il coordinatore che in eventuali incontri pubblici in sedi istituzionali


Elenco dei corsi/attività terzo anno

titolocrediti
Seminari di filosofia del diritto (per i dottorandi del curriculum “Teoria degli ordinamenti”) 2
Seminari di diritto romano (per i dottorandi del curriculum “Diritto Romano”) 2
Seminari di diritto contrattuale europeo (per i dottorandi del curriculum “Diritto privato del mercato”) 2

Eventuali maggiori informazioni per le voci sopra elencate

Anche in considerazione delle esigenze di lavorare piú attivamente sulla tesi di dottorato, le attività di didattica frontale previste per il terzo anno sono sostanzialmente ridotte alla frequenza al ciclo di seminari organizzati nell’ambito di ciascun curriculum.
Si segnala che nell’ambito di questi seminari, che vengono svolti sia da docenti del collegio, sia soprattutto da docenti esterni e stranieri al collegio, a ogni dottorando del terzo anno viene assegnato in vista di ogni seminario del materiale da studiare ed è tenuto a svolgere una relazione sul singolo seminario.


Modalità di ammissione all'esame finale

Valutazione del dottorato da parte del tutor, degli esperti della materia, dei valutatori esterni e del Collegio dei docenti

Modalità di svolgimento dell'esame finale

Discussione orale della tesi di dottorato

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma