Offerta formativa erogata A.A. 2020/2021

Il Dottorato prevede i diversi profili curriculari riportati di seguito.

1) Il curriculum in Psichiatria, Neurologia, Neurochirurgia, Neuroradiologia e Riabilitazione Neuropsichiatrica prevede lo studio interdisciplinare dei processi neurobiologici e mentali che sottendono le principali funzioni cerebrali (cognizione, coscienza, memoria, pensiero, apprendimento) e psichiche (affettività, empatia) e le loro sequele comportamentali. Ciò sarà oggetto di studi ed analisi alla luce delle più moderne conoscenze sulla neuroplasticità e sulle sue applicazioni in ambito neuropsichiatrico. Nello specifico, ogni dottorando utilizzerà le metodiche di studio proprie del Settore Scientifico Disciplinare di appartenenza, integrandole con gli strumenti diagnostici e di ricerca delle altre branche. Questo curriculum è finalizzato alla formazione di ricercatori in grado di affrontare le esigenze attuali nel campo delle discipline neuropsichiatriche in varie aree strategiche. L’integrazione delle conoscenze e delle competenze nelle aree di neuroscienze, neuroradiologia, genetica, clinica e riabilitazione neurologica e psichiatrica, psicometria, psicofarmacologia e biologia molecolare sarà l’elemento fondante.

2) Il curriculum Audio-Oftalmologico prevede lo studio interdisciplinare deiprocessi neurobiologici che sottendono le principali funzioni legate all'apparato audio-vestibolare da un lato e visivo dall'altro. Lo studio si avvarrà delle più moderne conoscenze sulla neuroplasticità di questi sistemi in ambito di sviluppo del sistema uditivo e delle modificazioni che interventi di ripristino funzionale (a seguito di deficit acuti e cronici delle strutture sensoriali deputate al mantenimento dell'equilibrio) mettono eventualmente in atto a livello sia cerebrale sia del sistema vestibolare. Per quanto riguarda l'apparato visivo, verranno particolarmente approfondite le problematiche legate alle patologie che possono potenzialmente produrre cecità, tra cui il glaucoma e la degenerazione maculare senile.

3) Il curriculum in Microchirurgia Plastico-Dermatologica prevede di approfondire, mediante un approccio interdisciplinare, la struttura ed ultrastruttura della cute e dei recettori neurosensoriali, nonché i processi neurobiologici che sottendono alle funzioni della sensibilità meccanocettiva, termica, dolorifica e tattile. Particolare riguardo sarà poi dedicato allo studio dei difetti sensitivi degenerativi, post-chirurgici e post-traumatici. Lo studio sarà affrontato in conformità a un’aggiornata letteratura scientifica e alle più moderne conoscenze della sensibilità cutanea e mucosa. Nello specifico, ogni dottorando utilizzerà le metodiche di studio che si riferiscono al proprio settore scientifico disciplinare, integrandole con gli strumenti diagnostici e di ricerca delle altre branche. Indipendentemente dalle branche specialistiche, tale curriculum è finalizzato alla formazione di ricercatori in grado di affrontare le esigenze attuali in varie aree strategiche nel campo delle discipline di chirurgia plastica e dermatologia. L’integrazione delle conoscenze e delle competenze nelle aree della chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica, dermatologia, farmacodinamica, neurobiologia e biologia molecolare sarà l’elemento fondante del curriculum.

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma