ILENIA MASI

Dottoranda

ciclo: XXXV
email:




supervisore: Laura Rosanò
co-supervisore: Laura Rosanò

Ottobre 2016-Ottobre 2018: Laurea in Genetica e Biologia Molecolare presso la facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, “Sapienza” Università di Roma.
Voto di laurea: 110/110 e lode
Tesi: “Il ruolo anti-metastatico di SCD5 nel modello murino di Carcinoma mammario 4T1”.
Relatore interno: Prof. Alessandro Fatica
Relatore esterno: Dr. Gianfranco Mattia.

Marzo 2017- Dicembre 2018: Tesista presso il reparto di Fisiopatologia nel Centro di riferimento per la Medicina di Genere dell’Istituto Superiore di Sanità. Attività di ricerca: studio del ruolo funzionale della Stearoil-CoA desaturasi SCD5 in linee cellulari di melanoma e in un modello murino di carcinoma mammario (4T1).
Supervisor: Dr.ssa Alessandra Carè

Febbraio 2019-Maggio 2019: Frequentazione volontaria presso l’Istituto di Biochimica e Biochimica Clinica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma.
Supervisor: Dr.ssa Francesca Sciandra

Ottobre 2019-oggi: Borsista presso la UOSD Modelli Preclinici e Nuovi Agenti Terapeutici dell'Istituto Nazionale Tumori Regina Elena.

Novembre 2019: Vincitrice del Dottorato in "Morfogenesi ed Ingegneria Tissutale" presso "Sapienza" Università di Roma.

Progetto di Dottorato: (1) Analizzare l'interazione tra i recettori dell'Endotelina (ET-1R) e dell'integrina β1 (Intβ1) nelle cellule di carcinoma ovarico sieroso di alto grado per la formazione di Invadopodia, il rimodellamento della matrice e la diffusione metastatica;
(2) valutare in vivo il co-targeting molecolare di ET-1R/Intβ1 come potenziale trattamento anti-metastatico.

Report del primo anno di Dottorato:
Lo scopo di questo progetto è dimostrare che l'interazione tra due famiglie di recettori, il recettore dell'endotelina-1 e il recettore della β1-integrina, cooperino attraverso la proteina scaffold β1-arrestin, nell'indurre la formazione e la maturazione degli invadopodi e nell'aumentare l'invasività del carcinoma sieroso ovarico (SOC).
Abbiamo dimostrato che la β1-arrestina crea un complesso con la proteina ILK e la proteina βPIX, il quale attiva la Rac3 GTPasi, che collega l'adesione alla matrice extracellulare (ECM) e il suo degrado. Rac3 gestisce la fosforilazione di PAK1 e della Cofilina e regola la degradazione e l'invasione dell'ECM dipendente dagli invadopodi. L'Ambrisentan, un antagonista degli ETAR, inibisce l'adesione e la diffusione delle cellule SOC, in vitro e in vivo, e induce una riduzione dei marker degli invadopodi. Questi risultati evidenziano che l'Ambrisentan potrebbe essere utilizzato nel trattamento delle metastasi SOC.

Produzione scientifica

  • 11573/1617865 - 2022 - Bcl-2-like protein-10 increases aggressive features of melanoma cells (01a Articolo in rivista)
    MARTA DI MARTILE, ELISABETTA VALENTINI, ILENIA MASI, Antonio FILIPPINI, CARMINE NICOLETTI, SIMONA D'AGUANNO
  • 11573/1598845 - 2021 - Ovarian cancer-driven mesothelial-to-mesenchymal transition is triggered by the endothelin-1/β-arr1 axis (01a Articolo in rivista)
    ILENIA MASI, RAFFAELE STRIPPOLI
  • 11573/1487782 - 2020 - Tumor cellular and microenvironmental cues controlling invadopodia formation (01g Articolo di rassegna (Review))
    ILENIA MASI

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma